Avarizia e Prodigalità

Citazioni e aforismi sull'avarizia e sulla prodigalità

Avarizia e Prodigalità
Descrizione Tema
Le tue cose le vuoi tutte per te. I tuoi libri non li presti a nessuno e non vuoi che qualcuno dei tuoi amici ascolti i tuoi cd. Alle feste di compleanno degli altri ti comporti da vero spilorcio presentandoti a mani vuote, e quest’anno per San Valentino hai regalato alla tua ragazza la catenina che avevi trovato nell'uovo di Pasqua l’anno prima. Stai attento a spendere ogni singolo centesimo, la modestia di cui ti circondi non rispecchia certo il tuo conto in banca. Tutti i tuoi averi li tieni ben chiusi sotto chiave, non li sfrutti nemmeno per te stesso. Vivi la tua vita al risparmio su tutto: d’inverno non accendi quasi mai i termosifoni, anche se la sera si gela, non lavi le verdure per non sprecare l’acqua e fai di tutto per non spendere i soldi che guadagni. Di fare l’elemosina in chiesa o a qualche mendicante non ti passa nemmeno per la testa, figuriamoci elargire una somma modesta in beneficenza per qualche associazione. Non sei avaro solo con i soldi, ma anche con i gesti, con le parole: mai una carezza in più, mai una parola di conforto, mai un complimento o uno slancio d’affetto verso chi ti sta intorno. Sei arido e sobrio nella peggiore delle accezioni, ti privi di ogni confort e di ogni umana gentilezza solo per paura di dare ciò che hai. "Do ut des" è una formula che dovresti imparare.
In archivio 264 citazioni e aforismi sull'avarizia e sulla prodigalità