La morte in 50 frasi

La morte in 50 frasi

50 cit.

Cerchi frasi di autori celebri e personaggi famosi che suggeriscano come affrontare un lutto?

Leggi le frasi sulla morte che abbiamo scelto per te!

Dal libro: Pensieri spettinati

“La prima condizione dell'immortalità è la morte.”

Stanislaw Jerzy Lec

Dal libro: Diario intimo

“Venga il tuo regno... Significa chiedere la morte, poiché solo con la morte lo otterremo.”

Miguel de Unamuno

“Morte, l'unica delle mie avventure che non commenterò...”

François Mauriac

Dal libro: Adelchi

“Gran segreto è la vita, e nol comprende Che l'ora estrema.”

Alessandro Manzoni

“Il vero modo per tenersi pronti per il momento finale è impiegare bene tutti gli altri.”

François Fenelon

“Coloro che apprezzano la morte l'hanno sperimentata soltanto dalle orecchie in su.”

Wilson Mizner

“Meglio soffrire che morire: è degli uomini il motto.”

Jean de La Fontaine

“Un bel morir tutta la vita onora.”

Francesco Petrarca

“La morte è come la prova irrefutabile dell'assurdità della vita.”

André-Georges Malraux

“Così come una giornata ben spesa porta un sonno felice, così una vita ben spesa porta una morte felice.”

Leonardo da Vinci

“La morte raggiunge anche l'uomo che fugge.”

Orazio

Dal libro: Invisible Monsters

“Passi tutta la tua vita a diventare Dio e poi muori.”

Chuck Palahniuk

Dal libro: Odissea

“Dei morti non si deve dire altro che bene.”

Omero

“Essere immortale è cosa da poco, tutte le creature lo sono, giacché ignorano la morte.”

Jorge Luis Borges

Dal libro: Centuria

“La morte è l’unico sintomo certo della vita.”

Giorgio Manganelli

Dal libro: I Malavoglia

“Beato chi muore nel proprio letto.”

Giovanni Verga

“L'eterno riposo suona confortante detto dal pulpito, bene, provatelo una volta, e vedrete quanto è pesante il tempo che si poserà tra le vostre mani.”

Mark Twain

Dal libro: Tutti i racconti

“Un uomo non può morire che una volta; una morte dobbiamo a Dio e vada come vuole, chi muore quest’anno non dovrà farlo quello successivo.”

Ernest Hemingway

Dal libro: Diceria dell'untore

“Come s'affonda in un legno un chiodo, a piccoli colpi, la morte...”

Gesualdo Bufalino

“Anche la morte non deve essere temuta da colui che ha vissuto saggiamente.”

Buddha

“La risoluzione del problema della vita si scorge allo sparir di esso.”

Ludwig Wittgenstein

“Un uomo non si può giudicare felice fino a quando non arriva alla fine della vita.”

Solone

“La discesa all'Ade è la stessa da ogni luogo.”

Anassagora

“La morte è una faccenda molto triste, molto noiosa, e il mio personale consiglio per voi è di non averci niente a che fare.”

William Somerset Maugham

“Colui il quale ha sentito il soffio della Morte alitare presso il suo volto, guarda la Vita con occhi diversi.”

Carlo Maria Franzero

Dal libro: Rumore bianco

“La morte non costituisce proprio il limite di cui abbiamo bisogno? Non ti sembra che dia una consistenza preziosa alla vita, un senso di chiarezza? ”

Don DeLillo

“La vita non è forse più bella perché da un momento all'altro si può perderla?”

Cesare Pavese

“Se durassimo in eterno tutto cambierebbe. Siccome siamo mortali molto rimane come prima.”

Bertolt Brecht

Dal libro: Le Storie

“Essendo la vita travagliata, la morte è per l'uomo il rifugio più desiderabile.”

Erodoto

“Quelle stesse cose che danno senso alla vita danno senso anche alla morte.”

Antoine de Saint-Exupery

Dal libro: Squartamento

“La morte, che disonore! Diventare di colpo oggetto...”

Emile Michel Cioran

“È difficile credere che il destino dell'uomo sia così basso che egli nasca solo per morire.”

Percy Bysshe Shelley

Dal libro: Dracula

“La vita è solo l'attesa di qualcosa di diverso da quello che stiamo facendo; e la morte è tutto quello che giustamente possiamo aspettarci.”

Bram Stoker

Dal libro: Lettere a Lucilio

“Noi, più che la morte, temiamo il pensiero della morte.”

Lucio Anneo Seneca

Dal libro: Moby Dick

“Soltanto una fine dolce si può ricordare.”

Herman Melville

“È un fatto che la morte di un uomo è cosa che riguarda più i superstiti che il morto stesso.”

Thomas Mann

“In effetti nulla muore, tutto esiste per sempre; nessuna forza può annientare ciò che è stato una volta.”

Théophile Gautier

Dal libro: Lacrime e santi

“Al giudizio finale verranno pesate soltanto le lacrime.”

Emile Michel Cioran

“La morte è terribile, ma ancor più terribile sarebbe avere la coscienza di vivere in eterno e di non poter mai morire.”

Anton Pavlovic Cechov

“L'umanità è il lato immortale dell'uomo mortale.”

Ludwig Börne

“Ognuno lascia la vita come se l'avesse cominciata allora.”

Epicuro

“La morte acquieta l'invidia completamente, la vecchiaia lo fa per metà.”

Arthur Schopenhauer

“Parlare di morte è come parlare di denaro. Noi non sappiamo né il prezzo né il valore.”

Charles Bukowski

“Il continuo travaglio della vostra vita è costruire la casa della morte.”

Michel Eyquem de Montaigne

“Solo i morti hanno il diritto di perdonare e i vivi non hanno nessun diritto di dimenticare.”

Chaim Herzog

“La vita è una grande sorpresa. Non vedo perché la morte non potrebbe esserne una anche più grande.”

Vladimir Nabokov

“Felici coloro i cui cuori possono spezzarsi senza avere veduta la morte!”

Carlo Maria Franzero

Dal libro: Peter Camenzind

“La morte è la nostra saggia e buona sorella, la quale sa l’ora giusta, e della quale possiamo stare in attesa con fiducia.”

Hermann Hesse

Dal libro: Pensieri per vivere

“Il grande problema dell'uomo è la vita, il grande problema della vita è la morte.”

Joseph Antoine René Joubert

“È il destino dell'uomo, quello di morire una sola volta.”

Francis Quarles

In evidenza