Frasi di Konstantinos Petrou Kavafis

Immagine di Konstantinos Petrou Kavafis
Identikit e dati anagrafici
Nome
Konstantinos Petrou
Cognome
Kavafis
Nato
29 aprile 1863 a Alessandria d'Egitto
Morto
29 aprile 1933 a Alessandria d'Egitto
Sesso
maschile
Nazionalità
greca
Professione
poeta, giornalista
Segno zodiacale
Toro
Libri di Konstantinos Petrou Kavafis
Acquista libri di Konstantinos Petrou Kavafis su
Frasi, citazioni e aforismi di Konstantinos Petrou Kavafis
10 in italiano
Tutte le frasi di Konstantinos Petrou Kavafis
  • “Ritorna spesso e prendimi
    o sensazione amata, ritorna e prendimi
    quando la memoria del corpo si ridesta
    e l'antico desiderio di nuovo scorre nel sangue,
    quando le labbra e la pelle ricordano la carne
    e alle mani pare ancora di toccare.
    Ritorna spesso e prendimi, la notte,
    quando le labbra e la pelle ricordano la carne.”

    Konstantinos Petrou Kavafis
    [Tag:passione, ricordi]
  • “E se non puoi la vita che desideri, cerca almeno questo,
    per quanto sta in te, non sciuparla nel troppo commercio con la gente,
    con troppe parole in un viavai frenetico.
    Non sciuparla portandola in giro in balìa
    del quotidianogioco balordo degli incontri e degli inviti
    fino a farne una stucchevole estranea.”

    Konstantinos Petrou Kavafis
    [Tag:esistenza, vita]
  • “Sempre devi avere in mente Itaca
    raggiungerla sia il pensierocostante. ”

    Konstantinos Petrou Kavafis
    [Tag:meta, viaggiare]
  • “Segue a un giorno monotono un nuovo
    giorno, monotono, immutabile.”

    Konstantinos Petrou Kavafis
  • “Stanno i giorni futuri innanzi a noi
    come una fila di candele accese
    dorate, calde e vivide.”

    Konstantinos Petrou Kavafis
    [Tag:futuro]
  • “Quando ti metterai in viaggio per Itaca
    devi augurarti che la strada sia lunga,
    fertile in avventure e in esperienze. ”

    Konstantinos Petrou Kavafis
  • “Allo sbaraglio andai
    A godimenti ora reali e ora,
    turbinanti nell'anima.”

    Konstantinos Petrou Kavafis
     
  • “E se non posso dire del mio amore
    se non parlo dei tuoi capelli,
    delle tue labbra, degli occhi,
    serbo però nell'anima il tuo viso,
    il suono della voce nel cervello,
    i giorni di settembre che mi sorgono in sogno:
    e dan forma e colore a parole
    e frasi qualunque tema io tratti,
    qualunque idea io dica.”

    Konstantinos Petrou Kavafis
    [Tag:amore, ricordi]

  • Impara una quantità di cose dai dotti.”

    Konstantinos Petrou Kavafis
  • “M'abbeverai dei più gagliardi vini,
    quali bevono i prodi del piacere.”

    Konstantinos Petrou Kavafis
     
In evidenza