Le ho mai raccontato del vento del Nord

Libro Le ho mai raccontato del vento del Nord
Titolo: Le ho mai raccontato del vento del Nord
Titolo originale: Gut gegen Nordwind
Autore:Daniel Glattauer
Anno di prima pubblicazione: 2006
Acquista questo libro su
Altri libri dell'autore
Contenuto: Un'email all'indirizzo sbagliato e tra due perfetti sconosciuti scatta la scintilla. Come in una favola moderna, dopo aver superato l'impaccio iniziale, tra Emmi Rothner - 34 anni, sposa e madre irreprensibile dei due figli del marito - e Leo Leike - psicolinguista reduce dall'ennesimo fallimento sentimentale - si instaura un'amicizia giocosa, segnata dalla complicità e da stoccate di ironia reciproca, e destinata ben presto a evolvere in un sentimento ben più potente, che rischia di travolgere entrambi. Romanzo d'amore epistolare dell'era Internet, "Le ho mai raccontato del vento del Nord" descrive la nascita di un legame intenso, di una relazione che coppia non è, ma lo diventa virtualmente. Un rapporto di questo tipo potrà mai sopravvivere a un vero incontro?
  • “I vecchi tempi non tornano più. Lo dice già il nome, sono vecchi. I nuovi tempi non possono mai essere come i vecchi. Quando tentano di farlo, risultano vecchi e logori, come le persone che li desiderano. Mai rimpiangere i vecchi tempi. Chi li rimpiange è vecchio e triste.”
    Daniel Glattauer
  • “Quando non funziona né il con né il senza, non resta che una possibilità: l’invece!”
    Daniel Glattauer
    [Tag:possibilità]
  • “Dopo cinque anni di un presente senza futuro, ho trovato finalmente l’imperfetto.”
    Daniel Glattauer
    [Tag:futuro, presente]
  • Nella “vitareale”, se vuoi riuscire, se vuoi resistere a lungo, devi sempre arrivare a un compromesso con la tua emotività: QUI niente reazione esagerata! QUESTO lo devo accettare! QUI devo mostrarmi superiore! – Adegui continuamente i sentimenti all’ambiente circostante, hai riguardo per gli affetti, ti infili nel centinaio di piccoli ruoli... (continua)(continua a leggere)
    Daniel Glattauer
  • “Devo immaginare sempre il peggio, per poter sviluppare gli anticorpi con cui affrontarlo qualora si dimostrasse vero.”
    Daniel Glattauer
    [Tag:pessimismo]
  • “Scrivere è come baciare, solo senza labbra. Scrivere è baciare con la mente.”
    Daniel Glattauer
    [Tag:baciare, scrivere]
  • “Spesso, strada facendo, spuntano possibilità escluse in partenza. E non sono affatto le peggiori.”
    Daniel Glattauer
  • “La vicinanza non è la sospensione della distanza, bensì il suo superamento.”
    Daniel Glattauer
    [Tag:distanza]
  • Non si dovrebbe pensare di “perdere” qualcosa. Se lo si pensa, lo si è perso già.
    Daniel Glattauer
    [Tag:perdere, perdita]
  • “Desidero tenerla vicino. Desidero abbracciarla stretto. Chiudo gli occhi. Non mi serve sapere che aspetto ha. Devo solo sentire il suo odore, baciarla e saperla vicina a me.”
    Daniel Glattauer
In evidenza