Maledetti toscani

Libro Maledetti toscani
Titolo: Maledetti toscani
Autore:Curzio Malaparte
Anno di prima pubblicazione: 1956
Acquista questo libro su
Altri libri dell'autore
  • “Che tutti gli italiani siano intelligenti, ma che i toscani siano di gran lunga più intelligenti di tutti gli altri italiani, è cosa che tutti sanno, ma che pochi vogliono ammettere.”
    Curzio Malaparte
  • “Vi sono uomini e popoli che soffrono di non essereamati: son quelli che han naturafemminile.”
    Curzio Malaparte
  • “I toscani han l'abitudine di non salutare mai per primi nessuno, nemmeno in Paradiso. E questo, anche Dio lo sa. Vedrai che ti saluterà lui, per primo.”
    Curzio Malaparte
  • “A nessuno piace esser tradito da un amico, anche perché ciascuno sa che tradire un amico è il più grande e invidiabile dei piaceri, e perciò il primo a invidiarti questo piacere è l'amico che tu tradisci.”
    Curzio Malaparte
  • “La libertà è un fatto dell'intelligenza: ed è quella che dipende da questa, non l'intelligenza dalla libertà.”
    Curzio Malaparte
  • “Maggior fortuna sarebbe, se in Italia ci fossero più toscani e meno italiani.”
    Curzio Malaparte
    [Tag:italia, italiani]
  • “Tutti son buoni a far gli eroi con la pelle degli altri.”
    Curzio Malaparte
    [Tag:eroi, viltà]
  • “All'uomopiace più tradir gli amici che i nemici, essendo il tradimento fatto agli amici più vero di quello fatto ai nemici.”
    Curzio Malaparte
  • “Il peggior tradimento che si possa fare a un uomo è ammazzarlo, sia pure lealmente.”
    Curzio Malaparte
  • “Nel concetto dei toscani, chi non è un uomo libero è un uomo grullo.”
    Curzio Malaparte
In evidenza