Frasi di “L'armata Brancaleone”

(1966)
Film L'armata Brancaleone
Mario Monicelli ha diretto questo film nel 1966
Titolo L'armata Brancaleone
Anno 1966
Regista Mario Monicelli
Genere Storico, Commedia, Avventura
Acquistalo su
Trama – Una banda di furfanti ruba una pergamena che attesta la proprietà terriera di Aurocastro in Puglia. I malviventi eleggono come loro comandante l'arruffato Brancaleone da Norcia per entrare in possesso della ricca terra, affrontando svariate avventure durante il viaggio.
Tutti gli attori – Vittorio Gassman, Catherine Spaak, Folco Lulli, Gian Maria Volontè, Maria Grazia Buccella, Barbara Steele, Enrico Maria Salerno, Carlo Pisacane, Ugo Fangareggi, Gianluigi Crescenzi, Pippo Starnazza, Luigi Sangiorgi, Fulvia Franco, Tito García, Joaquín Díaz, Luis Induni, Carlos Ronda, Juan C. Carlos, Alfio Caltabiano, Philippa de la Barre de Nanteuil
vedi tutti
  • “All'erta, miei prodi! Vi siete finora coperti di merda! Copritevi oggi di gloria!”
    Vittorio Gassman - Brancaleone da Norcia
    [Tag:battaglia, gloria]
  • “- Penitente: Addo' ite?
    - Brancaleone: Ahh... così.. sanza meta...
    - Penitente: Venimo?
    - Brancaleone: No, no.. ite anco voi sanza meta, ma de un'altra parte...”

    Vittorio Gassman - Brancaleone da Norcia
  • “Longo lo cammino ma grande la meta.
    Contro il saracino seguiamo il profeta. Vade retro Satàn. Vade retro Satàn.
    Senza armatura, senza paura, senza calzari, senza denari, senza la brocca, senza pagnocca, senza la mappa, senza la pappa.”

    [Tag:pellegrini]
  • “- Brancaleone: Quella pallida, ma appetibile, chi è?
    - Teofilatto: Mia sorella.
    - Brancaleone: No, no, intendo quella a latere con la faccia da baldracca!
    - Teofilatto: Mia madre.”

    Vittorio Gassman - Brancaleone da Norcia
    Gian Maria Volontè - Teofilatto
    [Tag:donne, madre, offese]
  • “Oh, gioveni! Quando vi dico 'sequitemi miei pugnaci', dovete sequire et pugnare! Poche conte! Se no qui stemo a prenderci per le natiche.”
    Vittorio Gassman - Brancaleone da Norcia
    [Tag:battaglia, lotta]
  • “- Brancaleone: Ehi, una cittade.
    - Pecoro: E che pò esse?
    - Brancaleone: È certamente San Cimone... o Bagnarolo... o anco Panzanatico... o altro loco che io non saprei.”

    Vittorio Gassman - Brancaleone da Norcia
    Folco Lulli - Pecoro
    [Tag:città]
  • “Te voglio. Sono tua pecorella. Brancami, leone.”
    Catherine Spaak - Matelda
    [Tag:amore]
  • “- Teofilatto: Ascolta Brancaleone: anco io ti feci grave torto, e voglio confessare.
    - Brancaleone: Sparambia lo fiato fratello. Nulla mi tange omai. Amiamo e perdoniamo nell'ora del trapasso.
    - L'armata in coro: Amiamo e perdoniamo.
    - Teofilatto: Ascolta. Io chiedo il tuo perdono. Fui io ad abusare di Matelda.
    - Brancaleone: Ah! Traditore...” (continua)
    (continua a leggere)
    Gian Maria Volonté - Teofilatto
    Vittorio Gassman - Brancaleone da Norcia
  • “Quando la femmina ti si offre è periglioso rifiutarla, ella di poi si vendica.”
    Gian Maria Volonté - Teofilatto
  • “Poco tengo, poco dongo.”
    Carlo Pisacane - Abacuc
    [Tag:beni, ricchezza]
In evidenza