L'inverno di Monti

Libro L'inverno di Monti
Titolo: L'inverno di Monti
Autore:Giulio Sapelli
Anno di prima pubblicazione: 2012
Acquista questo libro su
Altri libri dell'autore
  • “L’Europa non rientra più nei capisaldi della politica estera nord americana. Deve far da sé, anche sul pianomilitare: questa è la situazione. Una situazione di profonda instabilità e d’incertezza permanente. Qui appare tutta la miseria dei nostri tempi. Qui si rivela la tragicità di una situazione. Tutto è instabile, tutto rischia di rovinarci...” (continua)(continua a leggere)
    Giulio Sapelli
  • “La Germania nel Novecento ha sempre perso tutte le guerre e ha sempre vinto tutte le paci, grazie alla sua eccezionale alta produttività del lavoro, frutto del disciplinamento sociale che è proprio della sua cultura antropologica.”
    Giulio Sapelli
  • “L’Europa come Leviatano burocratico: bersaglioideale per il neopopulismo di sinistra e di destra.”
    Giulio Sapelli
  • “Le persone non solo soffrono, ma si ribellano e dilaniano il loro essere se colui che decide non le ascolta, non le consulta. ”
    Giulio Sapelli
  • “Gli economisti troppo spesso sono solo professori e non intellettuali, con conseguenze ancor più umanamente devastanti: concepiscono i soggetti umani come cavie e non come persone.”
    Giulio Sapelli
  • “La crisi economica mondiale ha drammaticamente aperto la forbice tra la macrorigidità monetaria, potentissima, e la microflessibilità dell’economiareale, debolissima, che non riesce più a comporre un sistema di fattori produttivi atti a garantire la crescita. Anche perché quella macrorigidità si accompagna a un fanatismo istituzionale e...” (continua)(continua a leggere)
    Giulio Sapelli
  • “La deflazione europea e mondiale e il populismo di destra e di sinistra, ci dice che non è escluso che l’era delle dittature europee non sia chiusa per sempre.”
    Giulio Sapelli
  • “Non a caso euro, privatizzazioni senza liberalizzazioni, distruzione giustizialista dei partiti e creazione dei partiti personali neocaciquisti fanno un tutt’uno.”
    Giulio Sapelli
  • “Si nazionalizzino le banche, si esproprino i patrimoni delle fondazioni bancarie per trovare i denari per rifondare lo stato imprenditore e si riprenda la via dell’economia mista senza cedere al ricatto che così facendo ci sprofonderà nella corruzione. ”
    Giulio Sapelli
  • “La figura del dictator nasce essenzialmente come strumento messo a disposizione dei ceti oligarchici per preservare il loro potere contro le pretese della plebe.”
    Giulio Sapelli
  • “La prassi con cui si è proceduto alla nomina di Mario Monti prima senatore a vita, poi Primo Ministro, ricorda l’essenza del processo di nomina del dictator romano.”
    Giulio Sapelli
    [Tag:italia, politici]
In evidenza