Frasi di “Boris”

(2007)
Serie TV Boris
Titolo Boris
Anno 2007
Creator Luca Manzi
Genere Commedia
Acquistalo su
Trama – Boris è una serie satirica e racconta il dietro le quinte di un brutto melodramma dal titolo 'Gli occhi del cuore 2'. Protagonista di questa strana produzione italiana è la troupe stessa che deve girare il melodramma, con un regista nevrotico, dei protagonisti egocentrici, un direttore della fotografia incompetente e dipendente dalla Coca Cola, un produttore esecutivo disonesto, stagisti schiavizzati e altri personaggi ancora. La serie è una parodia di tutto ciò che c'è di malsano nel processo produttivo dei network principali: opinioni politiche, inserti pubblicitari palesemente disonesti, storie stereotipate ed eccessive intromissioni manageriali. Anche quando le situazioni non sono comiche, il cast cerca di rendere il tutto divertente.
Tutti gli attori – Luca Amorosino, Antonino Bruschetta, Paolo Calabresi, Antonio Catania, Carlo Luca De Ruggieri, Alberto Di Stasio, Roberta Fiorentini, Caterina Guzzanti, Francesco Pannofino, Pietro Sermonti, Alessandro Tiberi, Valerio Aprea, Massimo De Lorenzo, Andrea Sartoretti, Arnaldo Ninchi
vedi tutti
  • Ricorda, in Italia vale la regola delle tre "G": la Giusta telefonata, al Giusto momento, alla Giusta persona!

    Francesco Pannofino - René Ferretti
  • “Esistono altre cose oltre al lavoro: una di queste è la droga.”

    Ninni Bruschetta - Duccio Patanè
    [Tag:droga, lavoro]
  • “[Un giornalista si rivolge a Stanis, dopo che lui ha citato la tragedia del Darfur]
    - Giornalista: Senta, ma lei lo sa dov'è il Darfur?
    - Stanis: È... dentro di noi!”

    Pietro Sermonti - Stanis La Rochelle
  • “Io considero Kubrick un incapace! Lo considero il classico esempio di instabilità artistica, abbia pazienza! È uno che affrontava un genere, falliva e passava a un altro genere. Come lo vogliamo chiamare? Eh?”

    Pietro Sermonti - Stanis La Rochelle
  • Ma quando mai uno nella vita usa la parola "droga", scusa? Tu usi la parola "droga"? Dammi la droga, sono fatto di droga... Dai Renè!

    Pietro Sermonti - Stanis La Rochelle
    [Tag:droga, parole]
  • “Devi stare muto, basso profilo, chiappe strette e sperare in Dio.”

    Carlo Luca De Ruggieri - Lorenzo
  • “Ferretti, non ci si impegni troppo su questa serie. Lasci perdere che è diversa, che è migliore... È come le altre; come tutte le altre fiction. È vera cacca!”

    Massimo De Francovich - Remo Arcangeli
    [Tag:attori, film, impegno]
  • “Io la domenica non ho mai detto messa e non ho intenzione di cominciare adesso... è l'unico giorno che posso stare con mio figlio!”

    Corrado Guzzanti - Padre Gabrielli
    [Tag:figli, messa, preti]
  • “Come fa un notaio a essere un personaggio comico? È il personaggio che si avvicina in assoluto più alla morte!”

    Francesco Pannofino - René Ferretti
  • “Non riesco a vedere i filmitaliani, perché sono troppo italiani.”

    Pietro Sermonti - Stanis La Rochelle
    [Tag:film, italia]
  • “Ho la sensazione che ultimamente Shakespeare... sia un po' troppo... come dire... un po' troppo italiano.”

    Pietro Sermonti - Stanis La Rochelle
  • “Nella fiction la fotografia non deve essere più bella di quella della pubblicità, sennò la gente cambia canale.”

    Ninni Bruschetta - Duccio Patanè
In evidenza