Frasi di Francesco Cossiga

Immagine di Francesco Cossiga
Identikit e dati anagrafici
Nome
Francesco
Cognome
Cossiga
Nato
26 luglio 1928 a Sassari
Morto
17 agosto 2010 a Policlinico Gemelli, Roma
Sesso
maschile
Nazionalità
italiana
Professione
politico (VIII° presidente della Repubblica Italiana)
Segno zodiacale
Leone
Cenni biografici
Francesco Cossiga, nato a Sassari, era cugino di Enrico Berlinguer. Fu Ministro degli Interni nel terzo mandato a capo del governo di Giulio Andreotti, carica dalla quale si dimise dopo l'uccisione di Aldo Moro. A seguito dell'omicidio di via Caetani, Cossiga cominciò ad accusare problemi di salute, tra cui un disturbo bipolare e la sindrome della fatica cronica. Dal 1979 al 1980 fu Presidente del Consiglio dei Ministri e, dal 1983 al 1985, presidente del Senato, fino ad essere eletto Presidente della Repubblica, il più giovane che l'Italia abbia mai conosciuto fino a quel momento. Negli ultimi due anni del suo mandato come Presidente cominciò a pronunciare aspre frasi sul sistema politico italiano, che gli valsero il soprannome di "picconatore". La Democrazia Cristiana, il suo partito, e il Partito Comunista, sosteneva, dovevano rendersi consapevoli dei cambiamenti in atto a seguito della caduta del muro di Berlino. I rapporti con Andreotti si incrinarono quando si scoprì l'esistenza di Gladio, di cui Cossiga ammise di far parte con un certo orgoglio, un'organizzazione paramilitare che faceva capo alla NATO, con l'obiettivo di contrastare un eventuale attacco da parte delle forze del blocco sovietico. Nel 1992 si dimise dalla sua carica di Presidente della Repubblica due mesi prima dalla fine "naturale" del suo mandato. Nel 1992 gli venne conferita la carica di senatore a vita in qualità di ex-presidente della Repubblica e, a seguito di un decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, nel 2001 ottenne il titolo di Presidente emerito della Repubblica Italiana. Morì il 17 agosto 2010 a seguito di una crisi cardio-circolatoria.
Frasi, citazioni e aforismi di Francesco Cossiga
13 in italiano
Tutte le frasi di Francesco Cossiga
  • “L'uomo viene ucciso più dal cibo che dalla spada, ma le istituzioni vengono uccise dal ridicolo.”
    Francesco Cossiga
  • “Io relativizzo tutto quello che non attiene all'eterno.”
    Francesco Cossiga
    [Tag:eternità]
  • “Una brava ragazzona che farebbe bene a occuparsi di attivitàcasalinghe.”
    Francesco Cossiga Parlando di Rosy Bindi
     
  • “Uno gnomo che dirige un partito di gnomi.”
    Francesco Cossiga Parlando di Achille Occhetto
     
  • “Sono depresso: nessuno intercetta le mie telefonate.”
    Francesco Cossiga
  • “I magistrati fanno bene quando da pubblici ministeri fanno i pubblici ministeri e non i poliziotti o i giudici; quando da giudici fanno i giudici e non i pubblici ministeri o i poliziotti; quando rimangono indipendenti ed evitano anche di non apparirlo; quando rispettano gli altri poteri dello Stato e non cercano vie pseudogiudiziarie a...” (continua)(continua a leggere)
    Francesco Cossiga
  • “L'Italia è sempre stato un Paese 'incompiuto': il Risorgimento incompleto, la Vittoria mutilata, la Resistenza tradita, la Costituzione inattuata, la democrazia incompiuta. Il paradigma culturale dell'imperfezione genetica lega con un filo forte la storia dello sviluppopolitico dell'Italia unita.”
    Francesco Cossiga
  • “Alla mia veneranda età accade di dover essere alle prese con i medici. Ma la malattia finisce per essere una cosa bellissima, quando aiuta ad allontanare la tentazione della politica.”
    Francesco Cossiga
  • “Baggianate pagate con i soldi dei contribuenti.”
    Francesco Cossiga Parlando di Bruno Vespa
     
  • “Questa è la ricetta democratica: spegnere la fiamma prima che divampi l'incendio.”

    Francesco Cossiga
  • “Alla mia veneranda età accade di dover essere alle prese con i medici. Ma la malattia finisce per essere una cosa bellissima, quando aiuta ad allontanare la tentazione della politica.”
    Francesco Cossiga
  • “Vorrei sapere quanti omicidi devono compiere i pentiti per essere credibili.”
    Francesco Cossiga
  • “Io non sono, comunque, uno di quelli che crede che la giustizia sia estranea alla cultura, tanto meno alla cultura politica. ”
    Francesco Cossiga
In evidenza