Il bene quotidiano. Breviario degli scritti (1941-1942)

Libro Il bene quotidiano. Breviario degli scritti (1941-1942)
Titolo: Il bene quotidiano. Breviario degli scritti (1941-1942)
Autore:Etty Hillesum
Acquista questo libro su
Altri libri dell'autore
  • “Sappilo, Dio: farò del mio meglio. Non mi sottrarrò a questa vita. Continuerò ad agire e a tentare di sviluppare tutti i doni che ho, se li ho. Non saboterò nulla. Di tanto in tanto, però, dammi un segno. E fa’ in modo che esca da me un po’ di musica, fa’ in modo che trovi una forma ciò che è in me, che lo desidera così tanto.”
    Etty Hillesum
    [Tag:impegno, vivere]
  • “Le molte contraddizioni devono essere accettate, tu vorresti amalgamare tutto insieme in unità e in un modo o nell’altro vorresti semplificarle in te, così la vita diventerebbe più semplice per te, ma insomma la vita è fatta di contraddizioni, e tutte devono essere accettate come appartenenti alla vita, e non si deve mettere l’accento su...” (continua)(continua a leggere)
    Etty Hillesum
  • I momenti “artistici” che sperimenti ogni tanto possono essere magari belli per farne un romanzo commovente, ma nella vitareale non valgono nulla. Ed ecco la sensazione: l’uomo esprime i suoi momenti migliori soltanto nell’arte, non può viverli nella concretezza? La sensazione che c’è un mondo di sogno e un grigio, quotidianomondoreale, e che... (continua)(continua a leggere)
    Etty Hillesum
  • Quando qualcuno ha imparato a “immergersi in se stesso”, allora sarà capace di immergersi senza riserve in un altro o nel suo lavoro, e si farà più quieto e meno frammentato, almeno così mi sembra.
    Etty Hillesum
  • “A volte, penso che saprei scrivere, che saprei descrivere, ma subito divento così stanca e penso: perché tante parole? Vorrei che ogni parola che possa capitarmi di scrivere fosse una nascita, realmente una nascita, che nessuna fosse innaturale, che ogni parola fosse una necessità, altrimenti non ha alcun senso. Per questo, non saprò mai vivere...” (continua)(continua a leggere)
    Etty Hillesum
  • Matura molto lentamente in me, nell’ultimo periodo, una tale “confidenza”, un aver fiducia realmente grande. Un sentirsi al sicuro nella tua mano, mio Dio. E non mi trovo più così spesso divisa dalla corrente profonda in me. E quando sono frenetica o esuberante, non è qualcosa di forzato o di folle, ma è basato sulla sicurezza di quella... (continua)(continua a leggere)
    Etty Hillesum
    [Tag:dio, fede, fiducia]
  • “Vorrei crearecose con parole serie e strane. Una vera raffinatezza e tenerezza, credo, può crescere solo su un fondo di forza originaria. Se no, ci si ritrova nella perversione e nella decadenza.”
    Etty Hillesum
  • “Non è che tu debba essere sempre ispirata, puoi anche affidarti tranquilla alla stanchezza.”
    Etty Hillesum
In evidenza