Il rumore del tempo

Libro Il rumore del tempo
Titolo: Il rumore del tempo
Titolo originale: The Noise of Time
Autore:Julian Barnes
Anno di prima pubblicazione: 2016
Acquista questo libro su
  • “Al di sotto di una certa soglia è questo che diventano gli uomini: sistemi di sopravvivenza.”
    Julian Barnes
  • “La vita era il gatto che trascina il pappagallo per la coda giú per le scale facendogli battere la testa a ogni gradino.”
    Julian Barnes
    [Tag:esistenza]
  • Essere un vigliacco non è facile. Molto più facileessere un eroe. A un eroe basta mostrarsi coraggioso per un istante: quando estrae la pistola, quando lancia la bomba, attiva il detonatore, fa fuori il tiranno e poi se stesso. Essere un vigliacco significa invece imbarcarsi in un'impresa che dura una vita. Richiede costanza, fermezza, impegno...” (continua)(continua a leggere)
    Julian Barnes
  • “La musica, a conti fatti, appartiene alla musica. Non c’era altro da dire, né da desiderare.”
    Julian Barnes
    [Tag:musica]
  • “Un’anima può essere distrutta in uno dei seguenti tre modi: attraverso ciò che ti fanno gli altri; attraverso ciò che gli altri ti costringono a fare di te stesso; e attraverso ciò che tu stesso decidi di farti. Ognuno di questi metodi è di per sé sufficiente; certo, in presenza di tutti e tre, il risultato è impareggiabile.”
    Julian Barnes
  • “Che cosa poteva contrapporre al rumore del tempo? Solo la musica che viene da dentro – la musica del nostro essere – che alcuni sanno trasformare in musicareale.”
    Julian Barnes
    [Tag:epoca, musica, rumore]
  • “Era questo, forse, il loro trionfo definitivo su di lui. Anziché ucciderlo, gli avevano concesso di vivere e, così facendo, erano riusciti a ucciderlo. Eccola, l’estrema irrefutabile ironia della sua vita: che lo avessero ucciso, permettendogli di vivere.”
    Julian Barnes
    [Tag:morire, vivere]
  • “Era come se vivesse sempre seguendo un metronomo predisposto su un tempo sbagliato.”
    Julian Barnes
  • “L’arte appartiene a tutti e a nessuno. L’arte appartiene a tutti i tempi e a nessun tempo in particolare. L’arte appartiene a chi la produce e a chi l’assapora. L’arte non appartiene più al Popolo e al Partito di quanto una volta appartenesse all’aristocrazia e ai mecenati. L’arte è il mormorio della storia, udibile al di là del rumore del tempo.”
    Julian Barnes
    [Tag:arte, epoca]
In evidenza