Pensieri del tè

Libro Pensieri del tè
Titolo: Pensieri del tè
Autore:Guido Ceronetti
Anno di prima pubblicazione: 1987
Acquista questo libro su
  • “Ci sforziamo di conservarci in salute per poter morire bene di radiazioni o di aria avvelenata.”
    Guido Ceronetti
  • “La maggior parte delle mie paure, circa ai mali fisici, riguarda i medici e le loro cure, non la malattia.”
    Guido Ceronetti
  • “Le foglie stanno volando via dal mondo e sopra c'erano dei messaggi e degli enigmi che non abbiamo decifrato. Anche le mani: lette poco, troppo poco; anche le rughe, i lobi... Non abbiamo letto che dei libri.”
    Guido Ceronetti
  • Non importa che sia "del paradiso", una donna, porta. Importa soltanto che sia una porta. L'angoscia è il muro.
    Guido Ceronetti
    [Tag:donne, paradiso]
  • “La scienza fa che i cuori battano più a lungo - ma li ha avviliti. Paghiamola, senza ringraziarla.”
    Guido Ceronetti
  • “La morte come liberatrice dall'Informazione.”
    Guido Ceronetti
  • “Nel non volere che siano posti limiti alle nascite, la Chiesa mostra che non si è estinta tutta la sua vocazione primitiva alla catastrofe.”
    Guido Ceronetti
  • “La biancheria nera, erotismo per i poveri.”
    Guido Ceronetti
  • “Sterile d'anima è oggi chi coscientemente procrea, arido chi dà creature a un deserto ben più crudele di quello dei nomadi semiti, che poteva ancora miracolosamente fiorire. E disumano e colpevole chi consegna i suoi figli alla violenza che è la Scuola, col pretesto veramente ignobile che, in caso contrario, non saprebbe dove metterli e in che...” (continua)(continua a leggere)
    Guido Ceronetti
    [Tag:figli, scuola]
  • “I corpi li unisce il piacere, le anime la pena.”
    Guido Ceronetti
  • “Se si sappia vivere da vinti, lo si è un po' meno.”
    Guido Ceronetti
    [Tag:dignità, perdere]
  • “Quel che non bisogna assolutamente che i figli sappiano, è che li si è fatti nascere.”
    Guido Ceronetti
  • “A chi non capisce l'allusione è inutile fornire la spiegazione.”
    Guido Ceronetti
  • “L'uomo è un'anima che trascina un cadavere. Noi deploriamo come morte il suo stancarsi, alla fine, di fare da spazzino.”
    Guido Ceronetti
    [Tag:anima, corpo]
In evidenza