Frasi di Giosuè Carducci

Immagine di Giosuè Carducci
Identikit e dati anagrafici
Nome
Giosuè
Cognome
Carducci
Nato
27 luglio 1835 a Valdicastello, LU
Morto
16 febbraio 1907 a Bologna
Sesso
maschile
Nazionalità
italiana
Professione
poeta, scrittore
Riconoscimenti
premio Nobel per la letteratura nel 1906
Segno zodiacale
Leone
Libri di Giosuè Carducci
Acquista libri di Giosuè Carducci su
Frasi, citazioni e aforismi di Giosuè Carducci
21 in italiano
Tutte le frasi di Giosuè Carducci
  • “Colui che potendo esprimere un concetto in dieci parole ne usa dodici, io lo ritengo capace delle peggiori azioni.”
    Giosuè Carducci
    [Tag:parlare]
  • “Contessa, che è mai la vita?
    E' l'ombra d'un sogno fuggente.
    La favolabreve è finita,
    il vero immortale è l'amor.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:amore, vita]
  • “Surge nel chiaro inverno la fosca turrita Bologna,
    e il colle di sopra bianco di neve ride.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:bologna, inverno, neve]
  • “Al giudizio dei nemici vuolsi avere sempre la debita osservanza.”
    Giosuè Carducci
    [Tag:giudicare, nemico]
  • Fuga di tempi e barbari silenzi
    vince e dal flutto de le cose emerge
    sola, di luce a’ secoli affluenti
    faro, l’idea.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:idee]
  • “Voi da l’aurea lente
    piccioletti ladruncoli bastardi.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:ladri]
  • “L'ora presente è in vano, non fa che percuotere e fugge.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:presente]
  • “Uno scribacchino fanfarone di poca letteratura e di troppi aggettivi.”
    Giosuè Carducci Parlando di Emilio Salgari
     
  • “È pure un vil facchinaggio quello di dovere o volere andar d'accordo coi molti.”
    Giosuè Carducci
  • “Muor Giove, e l'inno del poeta resta.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:eternità, poesia]
  • “Che m'importa di preti e di tiranni?
    Ei son più vecchi de' lor vecchi dèi.
    Io maledissi al papa or son dieci anni,
    Oggi co 'l papa mi concilierei. ...
    Aprite il Vaticano. Lo piglio a braccio
    Quel di sé stesso antico prigionier.
    Vieni: a la libertà brindisi io faccio:
    Cittadino Mastai, bevi un bicchier!”

    Giosuè Carducci
  • “Noi d’un cuor solo e con un solo rito
    A’ tuoi santi e a’ tuoi morti, o libertà,
    Libiamo il vin del funeral convito,
    Come la Grecia ne le antiche età.”

    Giosuè Carducci
  • “Urlate, saltate, menate gazzarra,
    Rompete la sbarra — del muto dover.”

    Giosuè Carducci
  • “Nata quando su la mia povera
    casa passava come uccel profugo
    la speranza.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:nascita, speranza]
  • “Stanno nel grigio verno pur d'edra e di lauro vestite
    ne l'Appia tristal le ruinose tombe.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:cimitero, tomba]
  • “E innanzi a la bella sua fronte
    più ancora che al sole
    ridon le nubi sopra le tombe antiche.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:tomba]
  • “Là in fondo sono i miei colli,
    con la serenavista,
    con le memorie pie.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:colline, ricordi]
  • “Io sacerdote de l'augusto vero,
    Vate de l'avvenire.”

    Giosuè Carducci
  • “Il poeta è un grande artiere,
    che al mestiere
    fece i muscoli d’acciaio:
    Capo ha fier, collo robusto,
    nudo il busto,
    duro il braccio, e l’occhio gaio.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:poeti]
  • “Lidia su 'l placido
    fiume, e il tenero amore,
    al sole occiduo naviga.”

    Giosuè Carducci
    [Tag:amore, fiumi]
  • “Or chi pria leverà d'Italia il grido
    Spezzando il vario, infame, antico freno?
    Di martiri e d'eroi famoso nido,
    Voi Modena e Bologna.
    Oh al dì sereno
    Di libertà cresciute, anime altere
    Tra i ceppi sanguinanti e gli egri esigli
    E gli orrendi martòri in prigion nere,
    Voi ne' tedeschi e ne' papali artigli
    Chi più mai renderà, poi che un...” (continua)
    (continua a leggere)

    Giosuè Carducci
    [Tag:italia, poesia]
In evidenza