Frasi di “Il postino”

(1994)
Film Il postino
Michael Radford ha diretto questo film nel 1994
Titolo Il postino
Anno 1994
Regista Michael Radford
Genere Drammatico, Commedia, Biografico
Acquistalo su
Trama – Il famoso poeta cileno Pablo Neruda viene esiliato in una piccola isola per motivi politici. Lì il figlio disoccupato di un povero pescatore viene assunto come postino e consegna le lettere al poeta. Anche se poco istruito, il giovane impara ad amare la poesia, fa amicizia con Neruda e chiederà il suo aiuto quando sentirà il bisogno di esprimere i propri sentimenti.
Tutti gli attori – Philippe Noiret, Massimo Troisi, Maria Grazia Cucinotta, Renato Scarpa, Linda Moretti, Sergio Solli, Carlo Di Maio, Nando Neri, Vincenzo Di Sauro, Orazio Stracuzzi, Alfredo Cozzolino, Mariano Rigillo, Anna Bonaiuto, , Simona Caparrini
vedi tutti
  • “- Mario: Don Pablo, vi devo parlare, è importante... mi sono innamorato!
    - Pablo Neruda: Ah meno male, non è grave c'è rimedio.
    - Mario: No no! Che rimedio, io voglio stare malato...”

    Massimo Troisi - Mario Ruoppolo
    Philippe Noiret - Pablo Neruda
  • “La poesia non è di chi la scrive, è di chi gli serve!”
    Massimo Troisi - Mario Ruoppolo
    [Tag:poesia]
  • “Molto meglio dire male qualcosa di cui si è convinti che esserepoeta e dire bene quello che voglio farci dire gli altri.”
    Philippe Noiret - Pablo Neruda
  • “Tutto il mondo intero è la metafora di qualcosa?”
    Massimo Troisi - Mario Ruoppolo
    [Tag:metafore, mondo]
  • “- Mario: Pure a me mi piacerebbe fare il poeta.
    - Neruda: No, è più originale continuare a fare il postino. Almeno cammini molto e non ingrassi mai. Noi poeti siamo tutti obesi.”

    Massimo Troisi - Mario Ruoppolo
    Philippe Noiret - Pablo Neruda
  • “Anche l'idea più sublime, se la senti troppe volte, diventa una stupidaggine.”
    Philippe Noiret - Pablo Neruda
  • “E' colpa tua se mi sono innamorato... perché mi hai insegnato ad usare la lingua non solo per attaccare francobolli!”

    Massimo Troisi - Mario Ruoppolo
  • “Quando la spieghi, la poesia diventa banale. Meglio delle spiegazioni, è l'esperienza diretta delle emozioni che può spiegare la poesia ad un animo disposto a comprenderla.”
    Philippe Noiret - Pablo Neruda
  • “Non le ho detto niente. La guardavo e m'innamoravo.”
    Massimo Troisi - Mario Ruoppolo
  • “Gli uomini non hanno niente a che vedere con la semplicità o la complessità delle cose.”
    Philippe Noiret - Pablo Neruda
    [Tag:realtà, umanità]
  • “- Telegrafista: Sei analfabeta?
    - Troisi: No... so leggere e scrivere... senza correre però...”

    Massimo Troisi - Mario Ruoppolo
    [Tag:analfabeta]
In evidenza