Due storie sporche

Libro Due storie sporche
Titolo: Due storie sporche
Titolo originale: Smut: two unseemly stories
Autore:Alan Bennett
Anno di prima pubblicazione: 2011
Acquista questo libro su
  • “Stampatevelo in testa: voi siete medici. Non poliziotti. Non preti. Le persone le dovete prendere così come arrivano. E anche se conoscete la malattia meglio del paziente, il paziente è il proprietario della malattia e questo, se non altro, gli dà una sua competenza. Voi possedete il sapere, ma ciò non vi autorizza a sentirvi superiori. La...” (continua)(continua a leggere)
    Alan Bennett
  • “Ebrei e cattolici erano fatti della stessa pasta: gli ebrei sguazzavano tra le feste comandate, i cattolici tra i figli.”
    Alan Bennett
    [Tag:cattolici, ebrei]
  • “All’età del canonico Mollison, uno dei pochi vantaggi del mestiere è potersi impicciare della vitasessuale dei giovani. In qualsiasi altro contesto ti arrestano; se sei prete, passa per assistenza spirituale.”
    Alan Bennett
  • “Se per sbarazzarci degli oggetti che ripudiamo ci sono i mercatini dell’usato, non esistono bancarelle che rivendano i nostri beni più indesiderati, come i nomi, i parenti o l’aspetto che ci ritroviamo allo specchio.”
    Alan Bennett
  • “Se vi sposate in chiesa il canonico vuole che fingiate di credere in Dio. Lo sappiamo tutti che è solo una cosa decorativa.”
    Alan Bennett
  • “Suo marito era cadutovittima di certi effimeri gadget tecnologici, e li aveva custoditi con pari gelosia. Per esempio non le aveva mai lasciato toccare il tagliaerba, e men che meno il lettore CD, per non parlare del coltello elettrico.”
    Alan Bennett
  • “Ognuno, se non proprio felice, almeno non è infelice. E tira avanti.”
    Alan Bennett
  • “Una delle molte gioie della vedovanza era non dover più recitare la parte della mogliettina incapace.”
    Alan Bennett
  • “Il matrimonio è un sodalizio: i belli si sposano tra di loro, e tutti gli altri raccattano gli avanzi.”
    Alan Bennett
  • “La gente spesso credeva che sua moglie fosse vedova. Aveva l’aria di una donna che sapeva cavarsela eroicamente da sola; la sussistenza di un marito lasciava interdetti.”
    Alan Bennett
In evidenza