Frasi di Liliana Segre

Immagine di Liliana Segre
Identikit e dati anagrafici
Nome
Liliana
Cognome
Segre
Nato
10 settembre 1930
Sesso
femminile
Nazionalità
italiana
Professione
senatrice (superstite dell'Olocausto)
Segno zodiacale
Vergine
Frasi, citazioni e aforismi di Liliana Segre
8 in italiano
Tutte le frasi di Liliana Segre
  • “Temo di vivere abbastanza per vedere cose che pensavo la Storia avesse definitivamente bocciato, invece erano solo sopite.”
    Liliana Segre
  • “Non mandate i figli in gita ai campi di sterminio. Lì si va in pellegrinaggio. Sono posti da visitare con gli occhi bassi, meglio in inverno con vestiti leggeri, senza mangiare il giorno prima, avendo fame per qualche ora.”
    Liliana Segre
  • “L'indifferenza è più colpevole della violenza stessa. È l'apatiamorale di chi si volta dall'altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori del mondo.”
    Liliana Segre
  • “Ho la paura della perdita della democrazia, perché io so cos’è la non democrazia. La democrazia si perde pian piano, nell'indifferenza generale, perché fa comodo non schierarsi.”
    Liliana Segre
  • “La mia speranza è che un giorno possano nascere gli Stati Uniti d’Europa, ora appare un’utopia, lo abbiamo visto sulla questione dei migranti, in cui ogni Stato ha dato spazio al suo egoismo nazionale.”
    Liliana Segre
  • “La bellezza, il consumismo, il successo, essere qualcuno, sono diventati idoli. Poi gli idoli cadono e nel vuoto sono tornate parole antiche.”
    Liliana Segre
  • “Nel 1944, quando fummo deportati a Birkenau, ero una ragazza di quattordici anni, stupita dall'orrore e dalla cattiveria. Sprofondata nella solitudine, nel freddo e nella fame. Non capivo neanche dove mi avessero portato: nessuno allora sapeva di Auschwitz.”
    Liliana Segre
  • Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare.”
    Liliana Segre
In evidenza