• “Le persone buone che ci aiutano e ci vogliono bene vengono ripagate solo dai nostri insulti.”
    Mauro Corona
  • “Nella cultura chiusa, misogina e tremenda del paese, le cose magiche e sublimi, ma anche infide, traditrici e impossibili da dominare, diventano femmina.”
    Mauro Corona
  • “Non si può vivere senza comunicare con gli altri, tenendosi tutto dentro, sepolti in una torre d’avorio protettiva e inavvicinabile.”
    Mauro Corona
  • “Il dolore sopportato in silenzio rende forti nello spirito, ma anche fragili, disinteressati alla vita e privi di ogni difesa.”
    Mauro Corona
  • Cambiare la nostra identità per cercarne una di moda, che non ci appartiene, fa smarrire il senso della vita.”
    Mauro Corona
  • “Le scottature più pericolose sono quelle ricevute da piccoli, poiché induriscono il carattere e fanno sì che l’animo di un bambino non si apra più.”
    Mauro Corona
  • “Tutto rientra nel gioco della vita e in questo gioco sopravvivi se comprendi e accetti la tua più intima natura.”
    Mauro Corona
  • Resistere equivale a essere infranti e allora, da buon opportunista, si piega per non farsi spezzare.”
    Mauro Corona
  • “La novità, il mai visto, anche quando lo si intuisce sciocco e banale, ha la capacità di abbagliare e accecare l’individuo, a meno che non sia molto accorto.”
    Mauro Corona
  • “Alberi e uomini non sono poi tanto diversi tra di loro.”
    Mauro Corona
    [Tag:alberi, umanità]
  • Essere toccati dal pericolo rende ogni volta un po’ più forti, ma pure guardinghi e diffidenti.”
    Mauro Corona
  • “Tutto, in natura, ha un proprio carattere, una personalità, un linguaggio, un destino.”
    Mauro Corona
  • “Gli alberi non si spostano, ma possiedono un loro carattere che comunicano in vari modi: con la bellezza, con l’oscillazione delle fronde, con la consistenza delle fibre. E anche con la diversa reazione che hanno nei confronti di chi li tocca.”
    Mauro Corona
  • “Quegli ulivi, nonostante il corpo stravolto, bugnoso, avvitato su se stesso come in preda a contorsioni tremende, conservavano un’eleganza, uno stile e un equilibrio mai riscontrati in nessun altro albero.”
    Mauro Corona
    [Tag:alberi, grazia]
  • “Un albero che mi angoscia, procurandomi una strana inquietudine, è l’acacia. Mi impensierisce a tal punto che ne parlo sottovoce, quasi con paura. Durissima, taciturna, solitaria anche se in gruppo, scontrosa e inattaccabile dagli attrezzi, è sicuramente pazza. È una donna che vive nella sua torre, difesa da lunghe spine acuminate. Una zitella...” (continua)(continua a leggere)
    Mauro Corona
    [Tag:alberi, angoscia]
In evidenza