• “Il problema è capirsi. Oppure nessuno può capire nessuno: ogni merlo crede d’aver messo nel fischio un significato fondamentale per lui, ma che solo lui intende; l’altro gli ribatte qualcosa che non ha relazione con quello che lui ha detto; è un dialogo tra sordi, una conversazione senza né capo né coda. Ma i dialoghi umani sono forse qualcosa...” (continua)(continua a leggere)
    Italo Calvino
  • “L’eros è un programma che si svolge nei grovigli elettronici della mente.”
    Italo Calvino
  • “La strada che gli resta aperta è questa: si dedicherà d’ora in poi alla conoscenza di se stesso, esplorerà la propria geografia interiore, traccerà il diagramma dei moti del suo animo, ne ricaverà le formule e i teoremi, punterà il suo telescopio sulle orbite tracciate dal corso della sua vita anziché su quelle delle costellazioni. «Non possiamo...” (continua)(continua a leggere)
    Italo Calvino
  • “La vita d'una persona consiste in un insieme d'avvenimenti di cui l'ultimo potrebbe anche cambiare il senso di tutto l'insieme.”
    Italo Calvino
  • “Quando accende la pipa l’attenzione per la fiamma dello zolfanello che alla prossima tirata dovrebbe lasciarsi aspirare fino in fondo al fornello dando inizio alla lenta trasformazione in brace dei fili di tabacco, non deve fargli dimenticare nemmeno per un attimo l’esplosione d’una supernova che si sta producendo nella Grande Nube di Magellano...” (continua)(continua a leggere)
    Italo Calvino
    [Tag:fumare, pipa]
  • “Forse è quello il suo segreto: soddisfatto d’essere, riduce il fare al minimo?”
    Italo Calvino
  • “Non possiamo conoscere nulla d'esterno a noi scavalcando noi stessi. L'universo è lo specchio in cui possiamo contemplare solo ciò che abbiamo imparato a conoscere in noi.”
    Italo Calvino
  • “Palomar s’è distratto, non strappa più le erbacce, non pensa più al prato: pensa all’universo. Sta provando ad applicare all’universo tutto quello che ha pensato del prato. L’universo come cosmoregolare e ordinato o come proliferazione caotica. L’universo forse finito ma innumerabile, instabile nei suoi confini, che apre entro di sé altri...” (continua)(continua a leggere)
    Italo Calvino
    [Tag:universo]
  • “Se il tempo deve finire, lo si può descrivere, istante per istante, – pensa Palomar, – e ogni istante, a descriverlo, si dilata tanto che non se ne vede più la fine.”
    Italo Calvino
    [Tag:attimo, tempo]
  • “Forse il valore di quell’unicaparola sta nell’essere ripetuta da un altro becco fischiante, nel non essere dimenticata durante l’intervallo di silenzio.”
    Italo Calvino
    [Tag:parole]
  • “Si metterà a descrivere ogni istante della sua vita, e finché non li avrà descritti tutti non penserà più d’esseremorto. In quel momento muore.”
    Italo Calvino
    [Tag:attimo, morte]
In evidenza