Principi matematici della filosofia naturale

Libro Principi matematici della filosofia naturale
Titolo: Principi matematici della filosofia naturale
Titolo originale: Philosophiae Naturalis Principia Mathematica
Autore:Sir Isaac Newton
Anno di prima pubblicazione: 1687
Acquista questo libro su
  • Regola I. Delle cose naturali non devono essere ammesse cause più numerose di quelle che sono vere e bastano a spiegare i fenomeni. Come dicono i filosofi: la natura non fa nulla invano, e inutilmente viene fatto con molte cose ciò che può essere fatto con poche. La natura, infatti, è semplice e non sovrabbonda in cause superflue delle cose.”
    Sir Isaac Newton
  • “L'estensione, la durezza, l'impenetrabilità, la mobilita e la forza d'inerzia del tutto nasce dall'estensione, dalla durezza, dalla impenetrabilità, dalla mobilita e dalle forze d'inerzia delle parti; di qui concludiamo che tutte le minime parti di tutti i corpi sono estese e dure, impenetrabili, mobili, e dotate di forze d'inerzia. E questo è...” (continua)(continua a leggere)
    Sir Isaac Newton
  • “Gli errori non stanno nell'arte ma negli artefici.”
    Sir Isaac Newton
    [Tag:arte, errori, finzione]
  • “III legge del moto: a un'azione corrisponde sempre una reazione uguale e contraria: ossia, le azioni reciproche di due corpi sono sempre uguali e dirette in senso contrario.”
    Sir Isaac Newton
    [Tag:fisica]
  • “Questa elegantissima compagine del Sole, dei pianeti e delle comete non poté nascere senza il disegno e la potenza di un ente intelligente e potente.”
    Sir Isaac Newton
    [Tag:dio, universo]
  • “Io non invento ipotesi. (Hypotheses non fingo).”
    Sir Isaac Newton
  • “Tutta la difficoltà della filosofia sembra consistere in questo: investigare le forze della natura dai fenomeni di moto e quindi dimostrare da queste forze altri fenomeni.”
    Sir Isaac Newton
  • “La ciecanecessitàmetafisica, certamente la stessa sempre e dovunque, non potrebbe produrre la varietà delle cose. Tutta quella diversità delle cose nella natura, che troviamo adatte a tempi e luoghi differenti non può derivare da altro che dalle idee e dalla volontà di un Essere che esiste necessariamente.”
    Sir Isaac Newton
  • “Tutti i corpi gravitano vicendevolmente l'uno verso l'altro.”
    Sir Isaac Newton
  • Regola IV. Nella filosofia sperimentale, le proposizioni ricavate per induzione dai fenomeni, devono, nonostante le ipotesi contrarie, essere considerate vere o rigorosamente o quanto più possibile, finché non interverranno altri fenomeni, mediante i quali o sono rese più esatte o vengono assoggettate ad eccezioni.Questo deve essere fatto...” (continua)(continua a leggere)
    Sir Isaac Newton
  • “Qualunque cosa non deducibile dai fenomeni va chiamataipotesi; e nella filosofia sperimentale non trovano posto le ipotesi sia metafisiche, sia fisiche, sia delle qualità occulte, sia meccaniche.”
    Sir Isaac Newton
  • “I legge del moto: ogni corpo persevera nel suo stato di quiete o di moto uniforme in linea retta, a meno che non sia costretto a mutare il proprio stato da forze impresse.”
    Sir Isaac Newton
    [Tag:fisica]
  • Regola III. Le proprietà dei corpi che non possono essere aumentate e diminuite, e quelle che appartengono a tutti i corpi sui quali è possibile impiantare esperimenti, devono essere ritenute qualità di tutti i corpi.”
    Sir Isaac Newton
  • “L'intera varietà delle cose create, per luoghi e per tempi, poté essere fatta nascere soltanto dalle idee e dalla volontà di un ente necessariamente esistente.”
    Sir Isaac Newton
    [Tag:creazione, dio]
  • “Non so come io appaia al mondo, ma per quel che mi riguarda, mi sembra d'essere stato soltanto come un fanciullo sulla spiaggia che si diverte nel trovare qua e là una pietra più liscia delle altre o una conchiglia più graziosa, mentre il grande oceano della verità giace del tutto inesplorato davanti a me.”
    Sir Isaac Newton
  • “Contro il progresso continuo degli esperimenti non devono essere inventati sconsideratamente dei sogni, né ci si deve allontanare dall'analogia della natura, dato che essa suole essere semplice e sempre conforme a sé.”
    Sir Isaac Newton
  • “Le qualità dei corpi non si conoscono altrimenti che per mezzo di esperimenti, e perciò devono essere giudicate generali tutte quelle che, in generale, concordano con gli esperimenti.”
    Sir Isaac Newton
  • “Delle cose naturali non devono essere ammesse cause più numerose di quelle che sono vere e bastano a spiegare le loro apparenze. A questo scopo i filosofi dicono che la Natura non fa nulla senza motivo, e più una cosa è senza motivo meno servirà; la natura infatti è semplice e non abbonda di cause superflue delle cose.”
    Sir Isaac Newton
    [Tag:filosofi, natura]
  • “II legge del moto: il mutamento di moto è proporzionale alla forza motrice impressa, e avviene nella direzione della linea retta in cui quella forza è impressa.”
    Sir Isaac Newton
    [Tag:fisica]
In evidenza