Storia di un corpo

  • “La prudenza è l’intelligenza del coraggio.”
    Daniel Pennac
  • “Non siamo dei proiettili a caduta morbida, siamo cannonate di coscienza lanciate sulla china sempre più scoscesa della vita.”
    Daniel Pennac
  • “Muori, colpevole di aver inquinato il pianeta, mangiato porcherie, subìto i tempi senza cambiarli, chiuso a tal punto gli occhi davanti al problema della salute universale da trascurare persino la tua, di salute.”
    Daniel Pennac
    [Tag:colpa, morte, pigrizia]
  • “Piangendo si fa molta più acqua che pisciando, ci si pulisce infinitamente meglio che tuffandosi nel lago più puro, si posa il fardello dello spirito sul marciapiede del binario d’arrivo.”
    Daniel Pennac
    [Tag:piangere, purezza]
  • “L’uomo nasce nell’iperrealismo per dilatarsi pian piano fino a un puntinismo alquanto approssimativo per poi disperdersi in una polvere di astrattismo.”
    Daniel Pennac
  • “I nostri sentimenti per le persone influenzano le nostre papille gustative?”
    Daniel Pennac
    [Tag:gusto, sentimenti]
  • “Più lo si analizza, questo corpo moderno, più lo si esibisce, meno esso esiste.”
    Daniel Pennac
  • “Fatti il solletico quanto ti pare e non ti farai mai ridere.”
    Daniel Pennac
    [Tag:ridere, solletico]
  • “La nostra voce è la musica che fa il vento quando ci attraversa il corpo.”
    Daniel Pennac
    [Tag:musica, vento, voce]
  • “Una storia del gusto non può prescindere da un trattato sulla suggestione.”
    Daniel Pennac
In evidenza