Frasi di Cesare Cremonini

Immagine di Cesare Cremonini
Identikit e dati anagrafici
Nome
Cesare
Cognome
Cremonini
Nato
27 marzo 1980
Sesso
maschile
Nazionalità
italiana
Professione
cantautore, musicista, attore
Segno zodiacale
Ariete
Libri di Cesare Cremonini
Acquista libri e film di Cesare Cremonini su
Frasi, citazioni e aforismi di Cesare Cremonini
24 in italiano
Tutte le frasi di Cesare Cremonini
  • “Servirebbe il silenzio, lo so, ne avrei bisogno anche io, per tenere e ordinare dentro il dolore che umilia ogni cosa, anche le più belle. Ma il silenzio oggi diventerà musica, la più grande testimone di esistenza. Di unione. Di vita.”

    Cesare Cremonini
  • Non mi sono mai accontento di essere “solo” un cantante: volevo che la musica, negli anni, potesse seguire la mia crescita come persona. La mia è una bella storia da raccontare.
    Cesare Cremonini
    [Tag:cantanti, musica, vita]
  • “Se pensiamo al sogno, all'imprevisto, all'inatteso, le insicurezze rendono imprevedibile il quadro. Ogni tanto è bene ammetterlo: la maggior parte dei guai ce li andiamo a cercare.”
    Cesare Cremonini
  • “La felicità ha un solo difetto che la rende fragile: purtroppo dipende da quella degli altri.”
    Cesare Cremonini
  • “Ma in fondo io ci spero ancora
    che tu ci sia nel mio domani
    e se ti incontrerò
    spero di sfiorare le tue mani.”

    Cesare Cremonini
  • “E tu sei
    molto di più di quello che tu sai
    sei sole e pioggia negli inverni miei
    se mi vuoi
    domani sarà un giorno migliore vedrai.”

    Cesare Cremonini
  • “Una come te, come una rondine d’aprile
    vola solo quando ha un
    orizzonte da inseguire.”

    Cesare Cremonini
  • “Le tue parole sono mine,
    le sento esplodere in cortile,
    al posto delle margherite, ora
    ci sono cariche esplosive!”

    Cesare Cremonini
  • “Non succede quasi mai a due come noi
    di Credere che sia possibile trovare
    un complice in questo disordine.”

    Cesare Cremonini
  • Madre, tra i gioielli,
    sono ancora il più prezioso tra i diamanti?”

    Cesare Cremonini
    [Tag:figli, madre]
  • “La sera quando mi sciolgo il trucco,
    riscopro che sono un pagliaccio anche sotto
    e sullo specchio del camerino
    mi faccio della stessa droga per cui vivo:
    la vanità.”

    Cesare Cremonini
    [Tag:clown, vanità]
  • “E chi non ha mai visto nascere una dea,
    Non lo sa, che cos’è la felicità.”

    Cesare Cremonini
    [Tag:felicità]
  • “Io non voglio rimanere intrappolato in una delle loro ragnatele,
    mese dopo mese, diventerei fedele.”

    Cesare Cremonini
  • “E l'occhio ride ma ti piange il cuore,
    sei così bella ma vorresti morire,
    sognavi di essere trovata
    su una spiaggia di corallo una mattina
    dal figlio di un pirata,
    chissà perché ti sei svegliata..”

    Cesare Cremonini
  • Amore buongiorno,
    quando ti levi di torno, non vedo l’ora
    che esci e non torni più.”

    Cesare Cremonini
    [Tag:coppia, noia]
  • “Ma infondo io sto bene qua
    tra le mie facce e la mia falsità.
    Ma infondo io sto bene qua
    trovando in quel che sono un po' di libertà.”

    Cesare Cremonini
  • “Per amaredonne con gli occhiali
    siamo pronti a fare salti mortali.”

    Cesare Cremonini
  • “Dicono di me,
    che sono una stupida frase da dire davanti a un caffé.”

    Cesare Cremonini
  • “Tu,
    dentro me,
    sei la musica che voglio sentire.”

    Cesare Cremonini
  • “Mi trovavo ad un passo da quella data storica, il Duemila, e stavo per compiere diciotto anni tondi, senza che nulla fosse realmente cambiato.”
    Cesare Cremonini
  • “Walter mi parlava come fossi un adulto, legittimandomi come essere pensante. Era quella fiducia a tenere acceso il motore della mia creatività.”
    Cesare Cremonini
  • “Alzi la mano chi, da adolescente, non è mai stato costretto da un amico con la passione della musica ad ascoltare centinaia di volte un suo pezzo inedito o ad assistere a ogni sua esibizione pubblica: alla fine non c'era passaggio di accordi che non conosceste a memoria, imprevisto che non foste in grado di prevedere.”
    Cesare Cremonini
  • “Una canzone assomiglia a un rebus. È una specie di tragitto invisibile e intricato da portare a termine. In certi casi è matematica, e segue determinate leggi o convenzioni. In altri è soltanto magia, mistero, evocazione. È proprio come sbrogliare il nastro di una musicassetta che si è intrecciato in mille nodi e grovigli inestricabili. È...” (continua)(continua a leggere)
    Cesare Cremonini
  • “La musica nasce dal silenzio. Riempie il vuoto. Richiama in superficie le sirene che, spaventate dalla tempesta e dalla burrascanotturna, si rifugiano sul fondo del mare, protette da infiniti cunicoli di corallo e sabbia.”
    Cesare Cremonini
    [Tag:musica]
In evidenza