Frasi di Golda Meir

Immagine di Golda Meir
Identikit e dati anagrafici
Nome
Golda
Cognome
Meir
Nato
3 maggio 1898 a Kiev
Morto
8 dicembre 1978 a Gerusalemme
Sesso
femminile
Nazionalità
israeliana
Professione
politico (Primo Ministro)
Riconoscimenti
fondatrice dello stato di Israele
Segno zodiacale
Toro
Cenni biografici
Golda Meir, all'anagrafe Golda Mabovič, nacque il 3 maggio 1898 a Kiev, in Russia. A causa di numerosi episodi di razzismo e antisemitismo, lei e la sua famiglia dovettero emigrare negli Stati Uniti, a Milwaukee, nel Wisconsin. Qui, la donna divenne una sionista attiva, prefiggendosi quindi di creare uno stato israeliano nel territorio sotto il mandato britannico. Negli anni Venti si trasferì col marito in Palestina, iniziando a lavorare come tesoriera presso l'Ufficio Generale della Federazione dei Lavoratori dei Territori di Israele. Dal 1940 e, soprattutto, attraverso gli anni Sessanta, la Meir lavorò per il governo israeliano in vari ruoli, diventando ministro al governo, se nonché quarto premier d'Israele (1969) e prima donna a guidare il governo del suo Paese. Morì a Gerusalemme, Israele l'8 dicembre 1978.
Frasi, citazioni e aforismi di Golda Meir
18 in italiano
Tutte le frasi di Golda Meir
  • “O arabi, noi vi potremmo un giorno perdonare per aver ucciso i nostri figli, ma non vi perdoneremo mai per averci costretto ad uccidere i vostri.”
    Golda Meir
  • “La pace arriverà quando gli arabi ameranno più i loro bambini di quanto odino noi.”
    Golda Meir
    [Tag:arabi, figli, pace]
  • “Non c'è differenza tra uccidere personalmente e prendere decisioni che invieranno altri ad uccidere. È esattamente la stessa cosa.”
    Golda Meir
  • “Non siate modesti, non siete abbastanza grandi per esserlo.”
    Golda Meir
  • “Non essere bella è stata una vera benedizione. Non essere bella mi ha costretto a sviluppare le mie risorse interne. La ragazza carina ha un handicap da superare.”
    Golda Meir
    [Tag:bellezza, ragazze]
  • “Lasciatemi dire una cosa che ho contro Mosè. Ci ha portato per quarant'anni in giro per il deserto per condurci all'unico posto nel Medio Oriente che non ha petrolio.”
    Golda Meir
  • “Non fare l'umile. Non sei poi così grande…”
    Golda Meir Parlando di Moshe Dayan
     
  • “La questione della liberazione della donna è una grossa sciocchezza. Sono invece gli uomini ad essere discriminati. Non possono partorire i bambini. E nessuno cerca di fare qualcosa in proposito.”
    Golda Meir
  • “La vecchiaia è come un aereo che punta in una tempesta. Una volta che sei a bordo non puoi più fare niente.”
    Golda Meir
    [Tag:morte, vecchiaia]
  • Essere o non essere non è una questione da compromesso. O sei oppure non sei.”
    Golda Meir
  • “Se le donne siano meglio degli uomini non posso dirlo - ma posso dire che di certo non sono peggiori.”
    Golda Meir
  • “Posso dire onestamente che non mi ha mai interessato la questione del successo come un'impresa. Se io sentivo che era la cosa giusta da fare, ero dalla sua parte indipendentemente dal possibileesito.”
    Golda Meir
  • “Al lavoro, pensi ai bambini che hai lasciato a casa. A casa, pensi al lavoro che hai lasciato incompleto. Una tale lotta si scatena dentro di te. Il tuo cuore è lacerato.”
    Golda Meir
  • “Quando conosco qualcuno, io penso sempre che si tratti di una personaperbene e continuo a pensarlo finché non ho la prova contraria. Se ho la prova contraria, poi, non dico che quella persona è cattiva. Dico: è stata cattiva con me.”
    Golda Meir
  • “Chi non sa piangere senza ritegno, non sa nemmeno ridere.”
    Golda Meir
    [Tag:piangere, ridere]
  • “Per ogni civiltà arriva il giorno in cui è necessario scendere a compromessi con i propri valori.”
    Golda Meir
  • “Io, quando so di poter cambiare le cose, divento attiva come un ciclone. E, quasi sempre, riesco a cambiarle. Ma, quando so di non poterci far nulla, mi rassegno.”
    Golda Meir
  • “La storia pubblica dell'arte moderna è la storia della gente comune che non sa di cosa stia parlando.”
    Golda Meir
    [Tag:arte, modernità]
In evidenza