Frasi di “Siamo uomini o caporali”

(1955)
Film Siamo uomini o caporali
Titolo Siamo uomini o caporali
Anno 1955
Regista Camillo Mastrocinque
Genere Commedia
Acquistalo su
Trama – Totò Esposito cerca inutilmente lavoro e minaccia di uccidere l'amministratore di un teatro di posa, per cui viene rinchiuso in una clinica psichiatrica e al medico che lo ha in cura snocciola le sue idee sulla società. Secondo Totò gli uomini si dividono in due gruppi, quelli che lavorano e i caporali, quelli cioè che comandano. Il dottore si lascia convincere e lascia andare Totò, che una volta libero vede l'amore della sua vita passargli davanti accanto ad un 'caporale'.
Tutti gli attori – Totò, Paolo Stoppa, Fiorella Mari, Mara Werlen, Sylva Koscina, , Vincent Barbi, Nerio Bernardi, Gildo Bocci, Gino Buzzanca, Pasquale De Filippo, Agnese Dubbini, Franca Faldini, Giacomo Furia, Loris Gizzi, Mario Passante, Rosita Pisano, Vinicio Sofia, Henri Vidon, Alessandro Tedeschi
vedi tutti
  • Paese che vai, americani che trovi.”
    Totò - Toto Esposito
  • “Che figura ci fa una clinica dei pazzi dove i pazzi sono tutti calmi?”
    Totò - Toto Esposito
    [Tag:apparenza, pazzia]
  • “Il pazzointelligente, quando è guarito che cosa fa? Finge di essere ancora pazzo.”
    Totò - Toto Esposito
  • “I caporali sono appunto coloro che sfruttano, che tiranneggiano, che maltrattano, che umiliano. Questi esseri invasati dalla loro bramosia di guadagno li troviamo sempre a galla, sempre al posto di comando, spesso senza avere l'autorità, l'abilità o l'intelligenza, ma con la sola bravura delle loro facce toste, della loro prepotenza, pronti a...” (continua)(continua a leggere)
    Totò - Toto Esposito
  • “- Direttore di Ieri Oggi Domani: E' saggio?
    - Totò Esposito: No, io sono napoletano.”

    Totò - Toto Esposito
    [Tag:napoli, saggezza]
  • “Io non sono matto... ma se l'infermiera del manicomio è bona si può provare.”
    Totò - Toto Esposito
  • “Se un pover'uomo sbaglia, e può capitare a tutti, perbacco, c'è sempre una caporale che ne approfitta. Maledetti caporali!”
    Totò - Toto Esposito
  • “Ovunque uno vada, c'è sempre un caporale che lo perseguita. Abbasso i caporali!”
    Totò - Toto Esposito
  • “Voi non sapete chi sono io! I miei successi sono proverbiali, alla Scala di Milano, all'Ippodromo di Londra...”
    Totò - Toto Esposito
    [Tag:fama, idea di sè]
  • “A Napoli ho conosciuto una famiglia che di cognome faceva 'Ossobuchi': era importata da Milano.”
    Totò - Toto Esposito
    [Tag:milano, napoli, nome]
  • “L'umanità io l'ho divisa in due categorie di persone: uomini e caporali. La categoria degli uomini è la maggioranza, quella dei caporali per fortuna è la minoranza.”
    Totò - Toto Esposito
  • “Caporali si nasce, non si diventa.”
    Totò - Toto Esposito
  • “Una mano lava l'altra e tutte due si lavano la faccia.”
    Totò - Toto Esposito
    [Tag:aiutare]
  • “Io sono testimone oculare. .. Veramente, io non ho oculato niente, ma loro dicono così.”
    Totò - Toto Esposito
  • “Il pazzo va assecondato, io sono propenso all'assecondamento: mi alleno con mia moglie.”
    Totò - Toto Esposito
  • “Ho attraversato campi, valicato monti, ho passato molte pere-pazia.”
    Totò - Toto Esposito
  • “Mi piacciono i romanzi d'appendicite.”
    Totò - Toto Esposito
  • “I numeri di telefono e gli indirizzi li annoto sul tacchino.”
    Totò - Toto Esposito
    [Tag:numeri, telefono]
  • “Il vino bianco va servito assiderato.”
    Totò - Toto Esposito
    [Tag:vino]
  • “Siamo uomini o caporali?”
    Totò - Toto Esposito
In evidenza