Frasi di “Totò le Moko”

(1949)
Film Totò le Moko
Titolo Totò le Moko
Anno 1949
Regista Carlo Ludovico Bragaglia
Genere Commedia
Interpretato da
Acquistalo su
Trama – Il mafioso Pep le Mok muore durante una sparatoria contro la polizia e la sua banda decide che il nuovo capo sarà un suo parente di Napoli, il musicista di strada Antonio Lumaconi.
Tutti gli attori – Totò, Gianna Maria Canale, Carla Calò, Franca Marzi, Elena Altieri, Luigi Pavese, Mario Castellani, Carlo Ninchi, Ciro Berardi, Bruno Cantalamessa, Enzo Garinei, Luigi Garrone, Guglielmo Leoncini, Armando Migliari, Riccardo Rioli, Gianni Rizzo, Marcella Rovena, Alessandro Tedeschi, Flora Torrigiani
vedi tutti
  • “Napoli! Zi' Teresa! Il Vesuvio! La Bersagliera! «A Marechiaro ce sta 'na fenesta»! Ah, come tornerei volentieri a Napoli!”
    Totò - Antonio Lumaconi
    [Tag:napoli]
  • “Sono rimasto isolato: lei che ha il panfilo, me la darebbe una panfilata fino a Napoli?”
    Totò - Antonio Lumaconi
  • “- Totò Le Moko: E dove avete intenzione di condurmi a quest'ora?
    - Il Commissario: In Questura dal questore!
    - Totò Le Moko: E a quest'ora il Questore è in questura?”

    Totò - Totò le Moko
    [Tag:legge, polizia]
  • “La tua concorrenza è sleale! Il tuo naso è più lungo del mio!”
    Totò - Antonio Lumaconi
  • “Oddio c'ho la tasta sulla teglia! C'ho la teglia sulla tasta! C'ho la taglia sulla testa!”
    Totò - Totò le Moko
  • “Se avessi avuto un pizzico di fortuna suonerei in piazza, sarei un direttore di banda, come Arturo Toscana, Toscanini, Toscanelli... come si chiama si chiama, certo è che a me questi toscani mi fanno ridere. Vuoi mettere l'orecchio musicale dei napoletani!”
    Totò - Antonio Lumaconi
    [Tag:musicisti, napoli]
  • “Il trombone, checché se ne dica, eziandio, è sempre un trombone.”
    Totò - Antonio Lumaconi
    [Tag:musica]
  • “Lei è un cretino, si specchi, si convinca.”
    Totò - Antonio Lumaconi
  • “Sono integro e puro, non ho commessopeccati né di carne, né di pesce.”
    Totò - Antonio Lumaconi
  • “L'elettricità scarseggia, i condannati a morte vanno a finire sulla sedia a gas.”
    Totò - Antonio Lumaconi
  • “Mi stanno per arrestare, è una questione di secondi, anzi di secondini.”
    Totò - Totò le Moko
    [Tag:attimo, prigione]
  • “Casbah mia, Casbah mia, per piccina che tu sia, tu mi sembri una badia.”
    Totò - Totò le Moko
    [Tag:proverbi]
  • “Qui si tollerano troppe cose: questa è una Casbah di tolleranza e, coi tempi che corrono, c'è pericolo che la chiudano.”
    Totò - Totò le Moko
    [Tag:eccesso, pazienza]
  • “Appena salgo su una nave per scappare dalla Casbah, subito mi arrostano... mi arrestano, c'è una taglia sulla mia testa. Sono tagliente.”
    Totò - Totò le Moko
    [Tag:fuggire]
In evidenza