Domani nella battaglia pensa a me

Libro Domani nella battaglia pensa a me
Titolo: Domani nella battaglia pensa a me
Titolo originale: Mañana en la batalla piensa en mí
Autore:Javier Marías
Anno di prima pubblicazione: 1994
Acquista questo libro su
  • “La nostra idea di giustiziamuta a seconda delle nostre necessità, e consideriamo sempre che quel che è necessario può essere anche giusto.”
    Javier Marías
  • “Quelli che mi conoscono tacciono, e nel tacere non mi difendono.”
    Javier Marías
  • “Ogni corteggiamento risulta meschino se visto dall'esterno o se ricordato, una reciprocamanipolazione accettata, la pura e semplice esecuzione forzata di una incombenza e l'involucro sociale di ciò che non è altro che istinto.”
    Javier Marías
  • “Qualcosa deve accadere se vogliamo che si dissipi la paura, e la cosa migliore è darle la sua conclusione.”
    Javier Marías
    [Tag:fine, paura]
  • “Ci permettiamo di essere impazienti e di desiderare che arrivino le cose che bramiamo e si rinviano o tardano; tutto sembra poco o troppo rapido una volta arrivato e una volta concluso.”
    Javier Marías
  • “Se la giustizia obiettiva esistesse davvero, allora non ci sarebbe bisogno di processi e gli stessi condannati esigerebbero la condanna; in realtà non vi sarebbero delitti.”
    Javier Marías
  • “I baci di quello che va via sulla porta di quello che rimane, confusi con quelli dell’altroieri e con quelli di dopodomani.”
    Javier Marías
    [Tag:bacio]
  • “Quanto poco rimane di ogni individuo nel tempo, inutile come la neve scivolosa.”
    Javier Marías
  • “Le persone sono volubili e instabili e fragili e si distraggono dai propri interessi per qualunque cosa, tradendo o sfumando cosí il loro carattere.”
    Javier Marías
  • “Tutto viaggia lentamente verso il proprio sfumare in mezzo alle nostre inutili accelerazioni e ai nostri ritardi fittizi, e soltanto l’ultima volta è l’ultima.”
    Javier Marías
    [Tag:morte, scorrere, tempo]
  • “I sospetti decidono quel che ancora non è risolto o lo mettono in moto.”
    Javier Marías
    [Tag:dubbio]
  • Ripetere ogni azione voluta ci avvicina un po’ di piú alla sua fine, e il brutto è che ci avvicina anche il non ripeterla.”
    Javier Marías
    [Tag:agire, scorrere, tempo]
  • “Tutto viaggia verso il suo stesso svanire e si perde e poche cose lasciano traccia, soprattutto se non si ripetono, se avvengono una sola volta e non tornano piú, altrettanto fanno quelle che si assestano troppo comodamente e tornano ogni giorno e si sovrappongono, neppure quelle lasciano traccia.”
    Javier Marías
  • “Nessuno fa nulla convinto della sua ingiustizia, almeno non nel momento di farlo.”
    Javier Marías
  • “Provoca perplessità e sconforto che le cose cambino tanto senza che uno cambi rispetto alle cose.”
    Javier Marías
  • “La mia coscienza bada a quel che accade e a quel che non accade, ai fatti e a ciò che non riesce, all’irreversibile e all’irrealizzato, allo scelto e al rifiutato, a ciò che torna e a ciò che si perde, come se tutto fosse uguale: l’errore, lo sforzo, lo scrupolo, la nera schiena del tempo.”
    Javier Marías
  • “La prevenzione di ciò che non è accaduto attira l’evento.”
    Javier Marías
  • “Quelli che parlano di me non mi conoscono, e quando parlano mi calunniano.”
    Javier Marías
    [Tag:calunnia]
  • “La cosa piú intollerabile è che si trasformi in passato chi si ricorda come futuro.”
    Javier Marías
    [Tag:futuro, passato]
  • “Domani nella battaglia pensa a me, dispera e muori.”
    Javier Marías
In evidenza