• “La globalizzazione è stata per il capitalismo una tappa decisiva sulla strada della scomparsa di ogni limite. Infatti permette di investire e disinvestire dove si vuole e quando si vuole, in spregio degli uomini e della biosfera.”
    Serge Latouche
  • “Si calcola che rimangano soltanto 6000 lingue delle 20000 parlate dall’umanità nell’era neolitica, e che la metà di esse sparirà nel giro di un secolo. Soltanto in America, scompare una lingua ogni anno. Il catawba della Carolina del Sud è appena scomparso, con la morte dell’ultimo individuo che lo parlava, Nuvola Rossa di Tempesta. Il suo cane...” (continua)(continua a leggere)
    Serge Latouche
    [Tag:fine, lingua]
  • “Noi non distruggiamo il pianeta, ma soltanto il nostro ecosistema, cioè le nostre possibilità di sopravvivervi.”
    Serge Latouche
  • “L’uomo occidentale ha creduto di poter produrre senza limiti e di potersi affrancare dalla finitezza della riserva di risorse naturali e di energie non rinnovabili e fossili.”
    Serge Latouche
  • “Si è sempre trattenuti all’interno dell’umanamente possibile del proprio tempo.”
    Serge Latouche
    [Tag:epoca, limiti]
  • “Oggi ripetiamo che non ci sono più valori. Al contrario ce ne sono troppi... Forse è proprio questa l’altra faccia del relativismo postmoderno. L’inflazione di valori annacquati li rende inefficaci, e in questo modo si va verso l’ascesa dell’insignificanza. Senza legittimazione fondata su valori condivisi, rimangono soltanto i rapporti di forza,...” (continua)(continua a leggere)
    Serge Latouche
  • “L’identificazione del desiderio con il consumo, entrambe frutto di una perversione del desiderio, ricerca un oggetto introvabile.”
    Serge Latouche
  • “Quando la finitezza della condizione umana è percepita come alienazione e non come fonte di senso, si perde qualcosa di infinitamente prezioso in cambio del perseguimento di un sogno puerile.”
    Serge Latouche
In evidenza