Sofia si veste sempre di nero

Libro Sofia si veste sempre di nero
Titolo: Sofia si veste sempre di nero
Autore:Paolo Cognetti
Anno di prima pubblicazione: 2012
Acquista questo libro su
Altri libri dell'autore
  • “La fine dell'amore è una casa occupata il giorno prima dello sgombero. Innalzare barricate, incatenarsi mani e piedi ai cancelli, issare munizioni e viveri sui tetti, quella è roba d'altri tempi e non è adatta alla tua epocaveloce. Oggi il principio è: attacca di sorpresa e nasconditi subito dopo. Non affezionarti a niente. Piuttosto che...” (continua)(continua a leggere)
    Paolo Cognetti
    [Tag:amore, fine]
  • “Tu sei comunista dentro. Voi siete come i cattolici, vi fate un culo così perché credete nel futuro. Io voglio esserefeliceadesso.”
    Paolo Cognetti
  • “Negli ultimi tempi ho letto la Bibbia da cima a fondo. Non credo in Dio ma mi sembrava un libroimportante da leggere, almeno per evitare che qualcun altro lo facesse al posto mio e pretendesse di spiegarmelo.”
    Paolo Cognetti
  • “Ogni fiore piantato, ogni giocattolo dimenticato nell'erba è un pezzetto di una storia più grande e uno può anche provare a ricostruirla partendo da lì – da una sdraio, un'aiuola di lavanda e rosmarino, un tavolo di plastica con quattro sedie pieghevoli, un'amaca, un triciclo, la ciotola di una cane.”
    Paolo Cognetti
    [Tag:ricordi]
  • “La gente va aiutata anche senza motivo, anzi soprattutto in quel caso, per il semplice fatto che qualcun altro ha aiutato te al momento giusto, come un debito che si trasmette tra chi allunga la mano e chi affoga, e che non finisci mai di saldare.”
    Paolo Cognetti
  • “Sai che cos'è la nascita? È una nave che parte per la guerra.”
    Paolo Cognetti
    [Tag:nascita]
  • “A una persona puoi chiedere un po’ di compagnia. Ma non di fondersi con te, affidarti la sua vita e farne una cosa sola con la tua. Se chiedi questo all’amore, finisce che ti deludono tutti.”
    Paolo Cognetti
    [Tag:amore, relazioni]
  • “Io pensavo che i fumatori possono dividersi in due categorie, quelli che fanno attenzione al destino della loro cenere e quelli che non ci badano per niente. I secondi di solito hanno il vizio di gesticolare. I primi tendono a rovinarsi la vita preoccupandosi troppo delle opinioni altrui, e delle conseguenze delle proprie azioni. Conosco bene...” (continua)(continua a leggere)
    Paolo Cognetti
    [Tag:fumatori]
  • “Per mia madre la vita è una lotta contro la forza di gravità, lo sapevi? La mattina, quando le persone normali si alzano, lei resta a letto per ore, a volte per tutto il giorno. Ha come un peso che la tiene giù.”
    Paolo Cognetti
  • “Quando l’anarchia verrà, dovresti dirgli, la distinzione tra lavorointellettuale e manuale scomparirà del tutto, e si potranno costruire case, coltivarecampi, battere il ferro e poi scrivere libri senza nemmeno lavarsi le mani.”
    Paolo Cognetti
    [Tag:anarchia, utopia]
  • “Sei la maestra e l'allieva della tua vita. Impari dalla te stessa del passato, insegni alla te stessa del futuro: le persone normali si smarriscono lì dentro, tu ti ci muovi danzando.”
    Paolo Cognetti
  • “L’amore è nella pancia, l’amore è un vecchiocanecieco che ti manca da quando sei andata via di casa.”
    Paolo Cognetti
    [Tag:amore]
  • “Non sono le tue azioni, sosteneva, ma le tue reazioni a definire chi sei. Guerre, malattie, persone che muoiono, case che ti crollano in testa, e pure film che non ne vogliono sapere di stare insieme.”
    Paolo Cognetti
  • “La bellezza in fondo che cos’è, una stupidaquestionegeometrica, solo un incastro fortunato nel campionario di bocche, nasi e orecchie disponibili. Ma se una faccia hai imparato a conoscerla, e l’hai vista quando ha sonno, quando ha il raffreddore, quando è distrutta da una giornata nera, se ti sei abituato a quella faccia, allora hai superato...” (continua)(continua a leggere)
    Paolo Cognetti
  • “l Paradiso, spiega Sofia, non è un posto uguale per tutti, ma cambia da persona a persona. Se ti piace il mare, allora il tuo Paradiso sarà una spiaggia in cui è sempre estate. Se ti piacemangiare, sarà una tavola in cui i tuoi piatti preferiti continuano a riempirsi da soli. E così via.”
    Paolo Cognetti
    [Tag:paradiso]
In evidenza