Frasi di James Michener

Immagine di James Michener
Identikit e dati anagrafici
Nome
James
Cognome
Michener
Nato
3 febbraio 1907 a Doylestown, Bucks County
Morto
16 ottobre 1997 a Austin
Sesso
maschile
Nazionalità
statunitense
Professione
scrittore
Segno zodiacale
Acquario
Cenni biografici
Nato il 3 Febbraio 1907, James Albert Michener fu uno scrittore statunitense. Inizialmente, lavorò come insegnante e curatore di libri. Vinse il Premio Pulitzer per i suoi racconti di fantascienza del romanzo "Tales of the South Pacific" (Nostalgia del Pacifico del sud, 1947), che venne in seguito adattato in un musical di successo e poi in un film. Fu autore di più di 47 opere, perlopiù saghe a sfondo storico, tra cui ricordiamo "The Source" (La fonte, 1965), "Texas" (1985) e "The Covenant" (L'alleanza, 1980). Michener scomparve il 16 ottobre 1997.
Acquista libri di James Michener su
Frasi, citazioni e aforismi di James Michener
12 in italiano
Tutte le frasi di James Michener
  • “Gli scienziati sognano di faregrandicose. Gli ingegneri le realizzano.”
    James Michener
  • “Non siamo mai preparati a ciò che ci aspettiamo.”
    James Michener
    [Tag:aspettative]
  • “La tentazione permanente della vita è di confondere i sogni con la realtà. La sconfitta permanente della vita arriva quando i sogni si sono arresi alla realtà.”
    James Michener
  • “Un'epoca viene chiamata Buia non perché la luce non splende, ma perché la gente rifiuta di vederla.”
    James Michener
    [Tag:epoca, popolo]
  • “L'America è ancora un paese di frontiera che quasi rabbrividisce all'idea dell'espressione creativa.”
    James Michener
  • “Il carattere è ciò che fai al terzo o quarto tentativo.”
    James Michener
    [Tag:personalità]
  • “La Russia, la Francia, la Germania e la Cina. Essi riveriscono i loro scrittori.”
    James Michener
  • “L'America è una nazione con tanti difetti, ma con speranze così grandi che solo i vigliacchi rifiuterebbero di riconoscerle.”
    James Michener
  • “Se i nostri maggiori partiti non sanno dove sono i confini della decenza e dell'accettazione, allora siamo già persi.”
    James Michener
  • “Se a un uomo capita di scoprire se stesso - se egli sa su cosa si può far conto su di lui, i limiti del suo coraggio, la posizione dalla quale non indietreggerà... la riserva segreta della sua determinazione, l’estensione del suo impegno, la profondità dei suoi sentimenti per la bellezza, la sua onestà e i suoi fini sinceri. Allora egli ha una...” (continua)(continua a leggere)
    James Michener
  • “Considero lavorare nella politica uno degli esercizi più fruttuosi della menteumana.”
    James Michener
  • “Sebbene la maggior parte di noi conosca Vincent van Gogh ad Arles e Paul Gauguin a Tahiti, come se fossero vicini di casa - un po' disdicevole, ma sempre affascinante - nessuno di noi può nominare due generali francesi o dei proprietari di negozi di quel periodo. Mi sento enormemente orgoglioso nel considerare me stesso un artista, uno di quelli...” (continua)(continua a leggere)
    James Michener
In evidenza