Frasi di Roger Peyrefitte

Immagine di Roger Peyrefitte
Identikit e dati anagrafici
Nome
Roger
Cognome
Peyrefitte
Nato
17 agosto 1907 a Castres
Morto
5 novembre 2000
Sesso
maschile
Nazionalità
francese
Professione
scrittore, diplomatico, attivista (attivista per i diritti dei gay)
Segno zodiacale
Leone
Acquista libri di Roger Peyrefitte su
Frasi, citazioni e aforismi di Roger Peyrefitte
16 in italiano
Tutte le frasi di Roger Peyrefitte
  • “Allo scopo di sorvegliare le casse dei vari ordini il Vaticano ha chiesto loro di trasferire a Roma la sede generalizia. Ha altresì istituito una commissione di cardinali per la vigilanza dei santuari più redditizi d'Italia, la Madonna di Pompei, la Madonna di Loreto (rimpiangiamo santa Filomena) il che non ha impedito al cappellano dei beni...” (continua)(continua a leggere)
    Roger Peyrefitte
    [Tag:clero, santi, vaticano]
  • “Il pubblico ignora che, appena l'uomo insignito della più alta dignità sulla terra non ha risposto alla triplice intimazione del cardinale camerlengo col martello d'oro, il suo appartamento viene saccheggiato, come in altri tempi.”
    Roger Peyrefitte
    [Tag:papa]
  • “Il reverendissimo padre Teofilo d'Orbiso ricorda che altre parti del sacro corpo di N.S.G.C. sono sempre rimaste sulla terra: il santosangue di Mantova e di Bruges, il santocordone ombelicale o ombelico di Santa Maria del Popolo a Roma e di San Martino a Lucca, dove fa parte delle reliquie del voltosanto e, in diversechiese, ciocche di santi...” (continua)(continua a leggere)
    Roger Peyrefitte
    [Tag:reliquie, santi]
  • Fare il bene è una cosa; fare affari è un'altra. A partire da una certa cifra, fare del bene diventa un affare.”
    Roger Peyrefitte
    [Tag:affari, agire, bene]
  • “La Santa Sede è il solo Stato di cui si ignorino bilancio e risorse.”
    Roger Peyrefitte
  • “La Chiesa ha la testa in cielo, ma i piedi sulla terra. Il suo altare poggia sulle ossa dei martiri e su di una cassaforte.”
    Roger Peyrefitte
    [Tag:chiesa, martiri]
  • “Ho sempre trovato altrettanto meraviglioso il simbolo della bandiera della Santa Sede: Argento e oro. È ciò che potremmo chiamare uno stemma parlante.”
    Roger Peyrefitte
  • “La religione è necessariamente un'aristocrazia, poiché eleva l'uomo al disopra della sua condizione. Colui che la rappresenta non deve mai abbassarsi, poiché allo stesso tempo abbassa l'ideale che incarna. Gli umili sono i primi ad ammettere che ciascuno faccia il proprio mestiere.”
    Roger Peyrefitte
  • “I romanzieri mettono spesso nelle loro opere quello che non hanno fatto ma avrebbero voluto fare.”
    Roger Peyrefitte
  • “La targa di immatricolazione della Città del Vaticano è S.C.V., Stato CittàVaticano e i romani la interpretano così: Se Cristo Vedessevi, e concludono, capovolgendola: Vi Caccerebbe Subito.”
    Roger Peyrefitte
  • “Quelli che sanno tutto danno dei colpi di sperone a un cavallo sul quale non sono affatto seduti.”
    Roger Peyrefitte
    [Tag:presunzione]
  • “A questo proposito vorrei proprio sapere che cos'è una falsa reliquia. È una reliquia vera che si è moltiplicata troppo? Ma Dio è generoso e moltiplica una reliquia per moltiplicare le grazie. È una reliquia immaginaria? Ma diventa venerabile per il solo fatto che viene venerata. Quindi tutte le reliquie sono vere, in un modo o in un altro e le...” (continua)(continua a leggere)
    Roger Peyrefitte
    [Tag:reliquie]
  • “Tanto nella sua carità come nella sua magnificenza, la Chiesa romana non tocca mai il suo patrimonio mentre dà l'impressione di salassarsi. Come Stato è obbligata a fare appello ai contribuenti allo scopo di assicurarsi le spese. E i suoi non si lamentano mai.”
    Roger Peyrefitte
    [Tag:chiesa, stato, tasse]
  • “Uno non dovrebbe mai perdere la speranza. L’omosessualità può colpire un eterosessuale a qualsiasi età.”
    Roger Peyrefitte
  • “La chiesa ama più la stravaganza di quanto non ami la ragione, la follia dei santi più della saggezza del Vangelo. 'Beati i puri di cuore perché vedranno Dio!' Gesù non ha detto di corpo, ma di cuore. Non è in nostro poterecomandare alla natura, ma allo spirito. San Paolo ha costretto il cristianesimo a questa furiosa continenza per vendicarsi...” (continua)(continua a leggere)
    Roger Peyrefitte
  • “Per la Chiesa il vero e il falso si assomigliano come due gocce d'acqua: sa che l'errore di oggi può essere la verità di domani, ma la sua forza sta nel non riconoscere mai i suoi errori. Ed è strano come, dopo aver condannato Galileo, si sia decisa ad ammettere che la terra gira. Lo stesso avviene con i santi: uno più o uno meno, per lei non fa...” (continua)(continua a leggere)
    Roger Peyrefitte
In evidenza