Frasi di John Quincy Adams

Immagine di John Quincy Adams
Identikit e dati anagrafici
Nome
John Quincy
Cognome
Adams
Nato
11 luglio 1767 a Braintree (oggi Quincy)
Morto
23 febbraio 1848 a Washington
Sesso
maschile
Nazionalità
statunitense
Professione
politico (VI° presidente degli Stati Uniti)
Segno zodiacale
Cancro
Cenni biografici
Nato nel Massachusetts 11 luglio 1767, John Quincy Adams non fu solamente il figlio del presidente americano John Adams; divenne infatti il sesto presidente degli Stati Uniti. Ma, prima di ottenere questa carica, Adams fu uno dei più grandi diplomatici americani (formulò, tra l'altro, quello che sarebbe divenuta la "Dottrina Monroe"); negli anni post-presidenziali, condusse una lotta coerente e spesso drammatica contro l'allargamento della schiavitù. Nonostante le sue molte promesse, gli anni della presidenza furono molto difficili.
Frasi, citazioni e aforismi di John Quincy Adams
20 in italiano
Tutte le frasi di John Quincy Adams
  • “Se le tue azioni ispirano gli altri a sognare di più, imparare di più, fare di più e diventare di più, sei un leader.”
    John Quincy Adams
  • “La pazienza e la perseveranza hanno un effetto magico davanti al quale le difficoltà scompaiono e gli ostacoli svaniscono.”
    John Quincy Adams
  • “Ci sono due tipi di educazione... Uno dovrebbe insegnarci come procurarci da vivere, e l'altro come vivere.”
    John Quincy Adams
  • “La nostra Costituzione è stata fatta solo per un popolo morale e religioso. È del tutto inadeguata per un qualsiasi altro governo.”
    John Quincy Adams
  • “Io dichiaro tutto il patriottismo come incompatibile con i princìpi della giustiziaeterna.”
    John Quincy Adams
  • “L'ozio è dolce, sono le sue conseguenze che sono crudeli.”
    John Quincy Adams
    [Tag:ozio, risultati]
  • “Io abito una proprietàdebole, fragile, decadente; tempestata dai venti e devastava dalle tempeste, e, da tutto ciò che posso capire, il proprietario non intende ripararla.”
    John Quincy Adams
    [Tag:casa]
  • “Le vecchie menti sono come i vecchi cavalli; le devi tenere in esercizio se vuoi che siano sempre pronte a lavorare.”
    John Quincy Adams
  • “Ma l'America è un corpo grande e goffo. Il suo progresso deve essere lento... Come una carrozza con un tiro a sei - i cavalli più veloci devono venire trattenuti e i più lenti pungolati, in modo che tutti possano tenere un passo uguale.”
    John Quincy Adams
  • “Qualunque sia lo standard di libertà e d'indipendenza che è stato o verrà diffuso, ci sarà il cuore dell'America, le sue benedizioni e le sue preghiere.”
    John Quincy Adams
  • “In linea di principio bisogna sempre votare, anche se tu fossi il solo a farlo, puoi cullare la piacevolissima riflessione che il tuo voto non è mai perso.”
    John Quincy Adams
    [Tag:doveri, voto]
  • “L'influenza di ogni essereumano sugli altri in questa vita è una forma di immortalità.”
    John Quincy Adams
  • “Un nativo Americano che non sa leggere o scrivere è raro... quanto l'apparizione di una cometa o un terremoto.”
    John Quincy Adams
    [Tag:istruzione]
  • “Tutti gli uomini professano onestà fintanto che possono. Credere che tutti gli uomini siano onesti sarebbe follia. Credere che nessuno lo sia sarebbe qualcosa di peggio.”
    John Quincy Adams
    [Tag:onestà]
  • “C'è pericolo da parte di tutti gli uomini. La sola massima di un governo libero dovrebbe essere di non avere fiducia in nessun uomo che vive con un potere tale da mettere in pericolo la libertà pubblica.”
    John Quincy Adams
  • “I bambini dovrebbero essereeducati ed istruiti sui princìpi della libertà.”
    John Quincy Adams
  • “Dovrebbe quindi essere vostra e mia cura, elevare le menti dei nostri figli ed esaltare il loro coraggio; accelerare ed animare la loro laboriosità ed attività; suscitare in loro un rispetto abituale della determinazione, un orrore per l'ingiustizia e la disumanità, e un'ambizione ad eccellere in ogni capacità, facoltà, e virtù. Se facciamo...” (continua)(continua a leggere)
    John Quincy Adams
    [Tag:educazione, figli]
  • “La nazione che non adotta l'equilibro di poteri, deve adottare il dispotismo. Non c'è altra alternativa.”
    John Quincy Adams
  • “Questo è l'ultimo sulla terra! Sono contento.”
    John Quincy Adams
     
  • “Davamo a questo popolo il maggior beneficio che abbia mai avuto: la sua propria carta [moneta] per pagare i propri debiti.”
    John Quincy Adams
     
In evidenza