Frasi di Massimo Moratti

Immagine di Massimo Moratti
Identikit e dati anagrafici
Nome
Massimo
Cognome
Moratti
Nato
16 maggio 1945
Sesso
maschile
Nazionalità
italiana
Professione
imprenditore, dirigente sportivo
Segno zodiacale
Toro
Frasi, citazioni e aforismi di Massimo Moratti
10 in italiano
Tutte le frasi di Massimo Moratti
  • “L'Inter è Milano, i tifosi dell'Inter sono sempre stati considerati i milanesi veri. L'Inter ha sempre rappresentato l'orgoglio dello sport milanese, ha più radici l'Inter per la città che il Milan.”
    Massimo Moratti
  • “Legarsi all'Inter vuol direessere pronti a vivere una vita emozionante, costantemente emozionante. È come uno che fa un viaggio d'avventura, non è un viaggiocomodo, è un viaggio che può essere scomodo ma che ti dà tante di quelle emozioni che ti rimane in mente. Questa è l'Inter.”
    Massimo Moratti
  • Felicità e delusioni vanno insieme, non si possono scindere. Non c'è niente da fare. La bellezza di questa squadra è quella di avere sempre avuto nella sua storia un senso artistico da abbinare a una forza da esprimere in campo. C'è una cosa di cui vado orgoglioso... Che questa società è sempre stata condotta da persone per bene. Uominiestranei...” (continua)(continua a leggere)

    Massimo Moratti
  • “Per me è difficile vedermi di sinistra, sono petroliere, proprietario di una squadra di calcio, quello tra i presidenti che spende di più... ma la gente mi considera di sinistra.”
    Massimo Moratti
  • “Io non riesco ad avere sentimenti negativi, anche con chi, purtroppo, ha interrotto il rapporto di lavoro in modo brusco. A volte il calcio è crudele: si devono prendere decisioni delicate, ma sempre rivolte al bene della squadra e della società.”
    Massimo Moratti
  • “Il fascino dell'Inter è il piacere della sofferenza.”
    Massimo Moratti
  • “Con Juve e Milan sono rivalitàdiverse. Quella con la Juve è tradizione, si riaccende a ogni battuta. Con Milan meno cattiva, normale perché siamo nella stessa città e non è mai successo qualcosa di grave.”
    Massimo Moratti
  • “Sono presidente da anni. La mancanza di uno scudetto vinto sul campo mi pesa in maniera terribile. Ma quanti scudetti avremmo vinto se i campionati fossero stati regolari?”
    Massimo Moratti
  • “L'ho scoperto dopo essere diventato presidente dell'Inter: un vero peccato. Se l'avessi scoperto anche solo un giorno prima, mi sarei ben guardato dal prendere l'Inter, perché il Fantacalcio è esattamente la stessa cosa, con la differenza che non ci rimetti una barca di soldi. È un'invenzione meravigliosa: ti senti proprietario di una squadra...” (continua)(continua a leggere)

    Massimo Moratti
  • Cantare con Celentano è come giocare con Pelé: fantastico.”
    Massimo Moratti Parlando di Adriano Celentano, Pelé
In evidenza