A occhi aperti

Libro A occhi aperti
Titolo: A occhi aperti
Titolo originale: A occhi aperti, 10 grandi fotografi raccontano i momenti in cui la Storia si è fermata in una foto
Autore:Mario Calabresi
Anno di prima pubblicazione: 2013
Acquista questo libro su
  • “Bruciamo eventi in un tempo velocissimo, tutto passa in un attimo. Pochi giorni e la Storia appare consumata. Ci sembra tutto già lontanissimo solo un mese dopo. E allora il senso a quello che faccio me lo dà l’idea che ci sia qualcuno che registra i fatti, gli eventi e ne lascia testimonianza.”
    Mario Calabresi
  • “Quando vivi in un luogo a lungo, diventi cieco perché non osservi più nulla. Io viaggio per non diventarecieco.”

    Mario Calabresi
  • “Un giornalista, e lo stesso vale per un fotografo, ha il dovere di vivere in mezzo alle formiche, di vedere il mondo dal loro punto di vista.”
    Mario Calabresi
  • “È necessario molto tempo per sviluppare una propria visione e avere un proprio stile, non bastano settimane o mesi ma servono anni. Ci vogliono pratica, disciplina e perfezionamento per riuscire: le foto sono una cosa così immediata e scattare è un gesto così veloce che la gente pensa che si possano fare in fretta. È qui che sbagliano: se vuoi...” (continua)(continua a leggere)
    Mario Calabresi
  • “Ci sono due modi di comunicare: c’è un tipo di fotografia che si rivela completamente, è un’immagine che parla, dice coseforti e chiare, è molto leggibile, ma è un’indagine finita, è la versione dei fatti del fotografo. L’altra, quella che mi interessa di più, è una fotografia non finita, dove chi guarda ha la possibilità di cominciare un...” (continua)(continua a leggere)
    Mario Calabresi
  • “Bisogna sempre restituire, dare qualcosa in cambio quando si è in una situazione da cui si sta solo prendendo.”
    Mario Calabresi
  • “Solo se sei disposto a correre il rischio, solo se sei completamente convinto, allora sei pronto. Le belle foto sono in quell’acqua sporca, non puoi proteggerti, stare ai margini, un po’ fuori e un po’ dentro: se la gente è sommersa fino al collo devi essere dentro con loro, non c’è separazione, non puoi stare sulla sponda a guardare ma devi...” (continua)(continua a leggere)
    Mario Calabresi
  • “Mentre cammini devi reagire velocemente, le cose ci sono e basta, in quei momenti non c’è bisogno di nessuna ricerca e di nessuna attesa. Cogli l’attimo e basta.”
    Mario Calabresi
    [Tag:carpe diem, agire]
  • “Mi chiedi che fotografo sono? Stai cercando di incasellarmi? Io sono un misuratore di spazi. Arrivo in un luogo e comincio a muovermi come un rabdomante: non cerco l’acqua ma un punto di vista. L’azione fondamentale è lo sguardo: devo trovare la misura giusta tra me, l’occhio e lo spazio. La foto è la memoria tecnica fissata di questo sguardo....” (continua)(continua a leggere)
    Mario Calabresi
  • “Non buttare via niente, tieni tutto quello che scrivi, può sempre servire, chissà magari tra quaranta anni.”
    Mario Calabresi
In evidenza