Frasi di Don DeLillo

Immagine di Don DeLillo
Identikit e dati anagrafici
Nome
Don
Cognome
DeLillo
Nato
20 novembre 1936 a Bronx, New York
Sesso
maschile
Nazionalità
statunitense
Professione
scrittore
Segno zodiacale
Scorpione
Acquista libri di Don DeLillo su
Frasi, citazioni e aforismi di Don DeLillo
112 in italiano
Tutte le frasi di Don DeLillo
  • “Ciò che riluttiamo a toccare, sembra spesso essere l’essenza stessa di cui è intessuta la nostra salvezza.”
    Don DeLillo
  • “Se il calcio fosse stato un’invenzioneamericana, senz’altro qualche intellettualeeuropeo avrebbe sostenuto che la nostra natura storicamente puritana ci aveva portato a inventare un gioco basato su principî di condanna della masturbazione.”
    Don DeLillo
  • Attenzione agli aghi, aggirare gli aghi, quei solerti strumenti di indifferenza verso se stessi. Gracie non riusciva a capire perché un tossicodipendente non si preoccupasse di utilizzare aghi puliti. Questa negligenza le faceva gonfiare le guance per la rabbia. Ma Edgar pensava al fascino della dannazione, il piccolo bacio di quel pugnale a...” (continua)(continua a leggere)
    Don DeLillo
  • “In America uccidiamo nel modo sbagliato. È una forma di consumismo. È l’estensione logica delle fantasie da consumo.”
    Don DeLillo
  • “Abbiamo cercato di crearenuoverealtà da un giorno all’altro, parole ben confezionate simili a slogan pubblicitari, orecchiabili e ripetibili.”
    Don DeLillo
  • “Perché alla fine tutto è collegato, o sembra solo che lo sia, o sembra che lo sia solo perché lo è.”
    Don DeLillo
    [Tag:mondo]
  • “Ero commosso dalla potenza di un’immagine.”
    Don DeLillo
  • “Chi morirà prima? Domanda che si presenta di quando in quando, come, per esempio: dove sono le chiavi dell’auto?”
    Don DeLillo
    [Tag:morte, domande]
  • “Quella notte andò a mettersi davanti alla porta della sua stanza e lo ascoltò gemere. Una serie di deboli gemiti, o mezzi gemiti, sordi e uniformi, che avevano una leggera eco, un ritorno, ed esprimevano una desolazione che rendeva inutili le parole, sue o di chiunque.”
    Don DeLillo
  • “Oltre la vetrata del seminterrato si sentiva sibilare il vento tra l’erba. Il cielo era un fragore di stelle. Io pensavo a uominianziani che suonavano il violino, a donne che mi portavano in Messico su una cabriolet bianca.”
    Don DeLillo
    [Tag:pensieri, natura]
In evidenza