Frasi di John Dewey

Immagine di John Dewey
Identikit e dati anagrafici
Nome
John
Cognome
Dewey
Nato
20 ottobre 1859 a Burlington
Morto
1 giugno 1952 a New York
Sesso
maschile
Nazionalità
statunitense
Professione
filosofo, pedagogo
Segno zodiacale
Bilancia
Cenni biografici
John Dewey nacque il 20 ottobre 1859 a Burlington, in Vermont. Insegnò in diverse università, dal 1884 al 1930. Fu un filosofo accademico e pedagogo, diventando il fautore di una riforma scolastica, in quanto nel 1894 creò una scuola elementare sperimentale. Nel 1919 fu co-fondatore del "The New School for Social Research". Dewey pubblicò oltre 1.000 saggi durante la sua vita.
Frasi, citazioni e aforismi di John Dewey
17 in italiano
Tutte le frasi di John Dewey
  • “Ogni dottrina che indebolisce la responsabilità personale per il giudizio e per l'azione aiuta a creare l'attitudine che accoglie e sostiene lo stato totalitario.”
    John Dewey
  • “Arrivare a un punto è il punto di partenza per un altro.”
    John Dewey
    [Tag:arrivare, partire]
  • “L'istruzione è la continua riorganizzazione o ricostruzione dell'esperienza.”
    John Dewey
  • “Noi pensiamo soltanto quando affrontiamo un problema.”
    John Dewey
    [Tag:pensare, problemi]
  • “L'istruzione non è la preparazione alla vita, l'istruzione è la vita stessa.”
    John Dewey
    [Tag:istruzione, vita]
  • “Una società consiste di un certo numero di individui tenuti insieme dal fatto di lavorare in una stessa direzione in uno spirito comune, e di perseguire mire comuni.”
    John Dewey
  • “Il proprio 'se' non è qualcosa di precostruito, ma piuttosto in continua formazione attraverso la scelta dell'azione.”
    John Dewey
  • “Possiamo avere dei fatti senza pensare ma non possiamo avere del pensiero senza dei fatti.”
    John Dewey
    [Tag:agire, pensare]
  • “È certamente segno di uno spirito indisciplinato scartare le idee feconde e ampie della minoranza e trattare i loro contributi come non necessari alla soluzione dei problemi.”
    John Dewey
  • “Il problema è a metà risolto, se è ben formulato.”
    John Dewey
  • “Talvolta le vecchie concezioni vengono allargate, elaborate e raffinate, ma non seriamente rivedute e tanto meno abbandonate. Si richiede un mutamentoqualitativo oltre che quantitativo; cambiamento, non aggiunta.”
    John Dewey
  • “Ogni grande progressoscientifico è scaturito da una nuova audaceimmaginazione.”
    John Dewey
  • “Il fallimento è istruttivo. La persona che davvero pensa impara tanto dai suoi insuccessi quanto dai suoi successi.”
    John Dewey
  • “La nostra conclusione finale è che la vita è sviluppo e che lo sviluppo, la crescita è la vita.”
    John Dewey
  • “Il conflitto è il tafano del pensiero. Ci muove all'osservazione ed alla memoria. Ci istiga all'invenzione. Ci scuote dalla passività bovina, e ci istiga allo studio e all'inventiva.”
    John Dewey
    [Tag:conflitti]
  • “La disciplina che si identifica con l'educazione delle facoltà intellettuali, si identifica anche con la libertà. La libertà autentica, in poche parole, è intellettuale, riposa nel potereeducato del pensiero.”
    John Dewey
  • “L'uomo non è logico e la storia del suo intelletto è tutta una serie di riserve mentali e di compromessi. Egli si attacca a ciò che può delle sue vecchie convinzioni, anche se è costretto ad abbandonarne la base logica.”
    John Dewey
In evidenza