In archivio 89 frasi divertenti sugli avvocati
  • “Chiedo scusa per la pronuncia, ma purtroppo per me l'inglese è arabo.”
     
  • “Arriva in tribunale a cavallo di un cavillo.”

    [Tag:avvocati]
  • “È un autentico principe del codice venale.”

  • “Il Vito abbreviato.”

    [Tag:avvocati, parlare]
  • “Certo, la tesi dell'accusa, se vera, non è completamente sbagliata.”
     
  • “Il mio cliente, dopo esserevissuto per quasi un annoseduto su una spada di Damocle...”
     
  • “Una vicenda che ricorda il romanzo Delitto e Castigo, dello scrittore Leòn Tolstuà.”
     
  • “Plurale Magistratis”

     
  • “Inseparabili come Alluce e Polluce.”
     
  • “Ci sono colleghi che non hanno paura di cementarsi in cause impossibili.”
     
  • “Ma purtroppo, come ben sappiamo, nemo propheta in casa.”
     
  • “Questo sconcio notturno di certe strade di periferia non c'era, ai tempi delle case aperte.”
     
  • “Ha smesso di farecitazioni latine da quando gli hanno fatto notare che «sic fecit» non si poteva tradurre con «lo fece secco».”

    [Tag:citazioni]
  • “Inutile menare il can per l'aria.”
     
  • “A questo punto bisogna stabilire, con ragionevole certezza assoluta...”
     
  • “Le porcelle dell'avvocato.”

    [Tag:segretaria]
  • “Sarebbe bastato che i giudici di primo grado, invece di assimilare le sostanze niente affatto proteiche e nutrienti offerte dall'accusa, le avessero palpate, scrutate con smaliziata diffidenza, perché l'errore fosse scongiurato.”
     
  • “Certi avvocatini alle prime armi, che scimmiettano Perry Mason...”
     
  • “E anche questo, ahimè, è un sinonimo dei tempi.”
     
  • “A Parigi, dove i vari quartieri si chiamano arrotondissment...”
     
  • “Non per fare il baston contrario...”
     
  • “Non parlo a nome del mio cliente. Ho preso questa iniziativa processuale con un motu propriu.”
     
  • “Questo, vostro onore, significa mettere il carro sopra i buoi.”
     
  • “A questo punto del dibattimento è troppo tardi per cambiare linea difensiva: rien va più.”
     
  • “[...] un uomo con la fama di gran signore, di dandy, di trombeur de femmes...”
     
  • “Come dicevano gli impressionisti...”
     
  • “Per il mio patrocinato un'esperienza terribile, traumatologica.”
     
  • “Prima di ricorrere in appello vorrei tastare le acque.”
     
  • “Quest'uomo, tossicodipendente, portatore malsano di un'orribilemalattia...”
     
  • “Questa è un'autentica araba fenicia.”
     
  • “[...] e solennemente, al suono della «Marcia Nuziale» dell'Aida...”
     
  • “Questo fatto non deve indurre la pubblica accusa a interpretazioni convulse della legge.”
     
  • “Sono disposto ad ammettere che in materia di diritto è davvero ferrato.”

    [Tag:offese]
  • “Sono stato interpellato per cercare di redimere la faccenda.”
     
  • “Questa vicenda ambigua mi riporta alla mente la celebre vicenda del signor Jekyll e del dottor Hyde.”
     
  • “Ma come dice il proverbio, can che abbaia non dorme.”
     
  • “Il comportamento dei colleghi di parte civile è stato, secondo noi, rimproverevole.”
     
  • “Se è vero che l'universo è nato dal Big Ben...”
     
  • “Il mio cliente non può certo vantare né grandiricchezze né un nobile albero geologico.”
     
  • “[…] questi figuri pretendono di essereinnocenti come pecorelle che brulicano l'erba di un prato.”
     
  • “Allevato non da un vero padre, ma da uno pseudo.”
     
  • “Viene quasi da rimpiangere i tempi della sacrosanta inquisizione.”
     
  • “Resta ancora da stabilire con certezza se l'uomo che ha commesso questo delitto è colpevole o innocente.”
     
  • “Come si suol dire: lupus in tabula.”
     
  • “Il mio avversario, che immagino laureato magna cum lauda...”
     
  • “Un giorno, quando anche per noi spunterà il crepuscolo...”
  • “È un magistrato troppo pieno di sé, arrogante e pretestuoso.”
     
  • “Signor presidente, non insisto più: se son fiori fioriranno.”
     
  • “In Francia, ai tempi del Re Solo...”
     
  • “Detto inter nobis.”
     
In evidenza