Frasi di Nikolai Vasilievich Gogol

Immagine di Nikolai Vasilievich Gogol
Identikit e dati anagrafici
Nome
Nikolai Vasilievich
Cognome
Gogol
Nato
19 marzo 1809 a Sorocinzi
Morto
4 marzo 1852 a Mosca
Sesso
maschile
Nazionalità
russa
Professione
drammaturgo
Segno zodiacale
Pesci
Libri di Nikolai Vasilievich Gogol
Cenni biografici
Il romanziere russo Nikolai Vasilievich Gogol nacque il 31 Marzo 1809 a Sorocincy, in Ucraina. Il suo primo romanzo di successo, che pubblicò nel 1830, fu "Evenings on a Farm near Dikanka"; tuttavia, il suo vero capolavoro fu il romanzo pubblicato nel 1842, "Dead Souls". Un prete fanatico convinse Gogol a bruciare il secondo volume di quest'opera. Morì in quello stesso anno, il 4 marzo 1852 a Mosca, in Russia.
Acquista libri di Nikolai Vasilievich Gogol su
Frasi, citazioni e aforismi di Nikolai Vasilievich Gogol
25 in italiano
Tutte le frasi di Nikolai Vasilievich Gogol
  • “Conservare in mezzo a qualsiasi amarezza l'alta serenità che non deve mai abbandonare l'uomo - ecco che cosa chiamava intelligenza.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “L'esempio è più forte delle buone regole.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:buon esempio]
  • “Che forza strana e ammaliante, e trascinante, e piena d'incantesimo in questa parola: viaggio! E com'è pieno esso stesso d'incantesimo, il viaggio!”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:viaggio]
  • “Prendete con voi nel viaggio, uscendo dai dolci anni giovanili verso la severa maturità che indurisce, prendete con voi tutti i sentimenti umani, non lasciateli per strada, perché poi non li raccogliereste più!”
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “La sete di possedere è causa di ogni male: fu per essa che accaddero tutti i fatti che il mondo chiama poco puliti.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:avidità]
  • “Tutto era di quella bellezza che non potrebbe inventare né la natura, né l'arte, ma che si ha solo quando esse si alleano, quando sul lavoro accumulato, spesso senza senso, dall'uomo, passa la natura a rifinire col suo cesello, e alleggerisce le masse pesanti, annulla la simmetria grossolana e le misere lacune che lasciano trapelare scoperto e...” (continua)(continua a leggere)
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:bellezza]
  • “Innumerevoli come le sabbie del mare sono le passioni umane, e tutte diverse l'una dall'altra; e tutte, basse e sublimi, all'inizio obbediscono all'uomo e solo in seguito ne diventano terribili dominatrici.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “Riderò la mia amara risata.”

    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:ridere]
  • “Vi sono casi in cui una donna, per quanto fragile e debole di carattererispetto all'uomo, diventa di colpo più forte non solo di un uomo, ma di qualunque cosa al mondo.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:donne, forza]
  • “Vedere il mondo, l'agitarsi turbinoso della gente è, per così dire, come leggere un libro vivente, come imparare una nuova scienza.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:viaggiare]
  • “I loro soli occhi sono un impero talmente smisurato che se un uomo ci entra non si ricorda neanche più come si chiama.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:occhi, sguardo]
  • “Pensi sempre che da domani comincerà una nuova vita, da domani farai tutto come si deve, da domani ti metterai a dieta - nemmeno per sogno: prima di sera ti sei talmente rimpinzato che non fai che sbattere le palpebre e hai la lingua impastata, siedi guardandoti intorno come un allocco - davvero, e così fanno tutti.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:domani, propositi]
  • “Ogni popolo, poiché reca in sé il segno delle proprie forze, colmo delle facoltà creative del suo proprio spirito, delle proprie splendenti caratteristiche e degli altri doni di Dio, si è a suo modo distinto con una particolare loquela. Qualsiasi concetto esprima, rivela nell'espressione usata un aspetto del carattere nazionale. Perspicacia e...” (continua)(continua a leggere)
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:lingua, russia]
  • “Per quanto stupide siano le parole di uno sciocco, talvolta bastano per confondere un uomointelligente.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “Vi sono, per ciascun uomo, dati discorsi, che gli riescono in qualche modo più vicini e più connaturati degli altri discorsi. E spesso, quando meno ce l'aspettiamo, in chissà che cieco, sperduto angolo di mondo, in chissà che solitudine selvaggia, incontri un uomo, la calda conversazione del quale ti fa scordare le impraticabili strade, e lo...” (continua)(continua a leggere)
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “La paura è più contagiosa della peste e si comunica in un baleno.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:paura]
  • “Tutti noi abbiamo la piccola debolezza di essere un pochino indulgenti con noi stessi, mentre cerchiamo piuttosto fra il prossimo qualcuno su cui sfogare la nostra irritazione, per esempio un servo, un impiegato nostro dipendente capitatoci a tiro in quel momento, la moglie, oppure, infine, la sedia che viene scagliata chissà dove, fin contro la...” (continua)(continua a leggere)
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “È sufficiente di dieci lati averne uno stupido, per essere dichiarati imbecilli malgrado i nove buoni.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:stupidità]
  • “La gloria non può fare la gioia di chi l'ha usurpata, non meritata.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:gloria, meritare]
  • “Quella bellezza che non sanno creare né la natura né l'arte, e che si dà soltanto quando queste due s'uniscono; quando all'abborracciato e spesso ottuso lavoro dell'uomo viene a dar l'ultimo colpo di cesello la natura, e alleggerisce le masse pesanti, toglie la cruda regolarità, conferisce un meraviglioso tepore a ciò che fu concepito nel gelo...” (continua)(continua a leggere)
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:arte, bellezza, natura]
  • “Vale la pena soltanto di fissare lo sguardo più attentamente nel presente, il futuro sopraggiungerà all'improvviso da solo. È sciocco chi pensa al futuro prima che al presente.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:futuro, presente]
  • “Minacciosa, orrenda è la vecchiaia che vi sta innanzi, e nulla ridà indietro! La tomba è più misericordiosa di lei, sulla tomba sta scritto: qui è sepolto un uomo; ma nulla si legge sui freddi, insensibili tratti dell'umanavecchiaia.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “Non serve maledire gli occhiali se la tua faccia è strana.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “I cani sono gente di cervello, conoscono ogni nesso politico.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
  • “L'avarizia com'è noto ha una fame da lupo e quanto più s'ingrassa tanto più si fa insaziabile.”
    Nikolai Vasilievich Gogol
    [Tag:avarizia]
In evidenza