Frasi di “Ghost Dog - il codice del samurai”

(1999)
Film Ghost Dog - il codice del samurai
Jim Jarmusch ha diretto questo film nel 1999
Titolo Ghost Dog - il codice del samurai
Titolo originale Ghost Dog: The Way of the Samurai
Anno 1999
Regista Jim Jarmusch
Genere Drammatico, Crime, Thriller, Azione
Acquistalo su
Trama – Storia di uno strano killer che si ispira all'etica degli antichi samurai.
Tutti gli attori – Forest Whitaker, John Tormey, Cliff Gorman, Dennis Liu, Frank Minucci, Richard Portnow, Tricia Vessey, Henry Silva, Gene Ruffini, Frank Adonis, Victor Argo, Damon Whitaker, Kenny Guay, Vince Viverito, Gano Grills, Touché Cornel, Jamie Hector, Chuck Jeffreys, Yan Ming Shi, Vinny Vella, Joseph Rigano, Roberto Lopez, Salvatore Alagna, Jerry Todisco, Isaach De Bankolé, Dreddy Kruger, Timbo King, Clay Da Raider, Dead And Stinking, Deflon Sallahr, Camille Winbush, Clebert Ford, José Rabelo, Jerry Sturiano, Tony Rigo, Alfred Nittoli, Angel Caban, Luz Valentin, Rene Bluestone, Jordan Peck, Jonathan Teague Cook, Tracy Howe, Harry Shearer, Vanessa Hollingshead, Sharon Angela, RZA, Scott Bryce, Paul Diomede, Gary Farmer
vedi tutti
  • “Quando si è presa la decisione di uccidere una persona, anche se sarà assai difficile riuscirvi seguendo un percorso rettilineo, indugiare in lunghi accerchiamenti non avrà nessun'efficacia. La regola del samurai impone l'immediatezza, dunque è meglio attaccare frontalmente.”
  • “Di certo non c'è altro che il particolare scopo del momento presente, tutta la vita di un uomo è fatta di momenti che si susseguono, chi sa comprendere pienamente il momento presente, non dovrà fare altro, né dovrà porsi altri scopi.”
  • “Come diceva uno degli anziani, chi colpisce il nemico sul campo di battaglia è come il falco che si avventa su un uccello, sebbene nello stormo se ne contino migliaia, il falco non presta attenzione a nessun uccello, se non a quello che ha puntato per primo.”
    [Tag:obiettivi]
  • “Si può imparare qualcosa da un temporale, quando ci sorpende un acquazzone cerchiamo di non bagnarci affrettando il cammino, ma anche sforzandoci di passare sotto i cornicioni delle case ci bagnamo ugualmente. Agendo con risolutezza fin dal principio, eviteremo dunque ogni perplessità e non per questo ci bagneremo di più, tale consapevolezza si...” (continua)(continua a leggere)
    [Tag:prudenza]
  • “Si dice che ciò che siamo soliti definire 'lo spirito di un epoca' sia una cosa a cui non possiamo tornare.
    Il fatto che questo spirito tende gradatamente a dissiparsi è dovuto all'approssimarsi della fine del mondo. Pertanto sebbene coltiviamo il desiderio di riportare il mondo contemporaneo allo spirito di cento o più anni fa, ciò non è...” (continua)
    (continua a leggere)
  • Secondo gli antichi, una decisione andrebbe presa nello spazio di sette respiri. È necessarioesseredeterminati e avere il coraggio di gettarsi al di là dello steccato.”
  • “- Ma in che lingua parla? È straniero?
    - Francese, parla francese.
    - E tu riesci a capirlo il francese?
    - No, non conosco le lingue, non ci capisco niente di quello che dice.
    - Ed è il tuo migliore amico?
    - Si...”

  • “Nella regione di Kamigata è diffuso una specie di cestino da pranzo intrecciato che si usa un solo giorno nelle passeggiate campestri. Al ritorno i gitanti se ne liberano calpestandolo. La fine è importante in tutte le cose.”
    [Tag:fine]
  • “È bene che il samurai, anche quando è sul punto di esseredecapitato, conservi l'abilità di compiere un ulteriore azione, senza incertezze. Se saprà tramutarsi in un fantasma vendicatore, e mostrare grande determinazione benché privato della testa, egli non morirà.”
    [Tag:morte, uccisione]
  • “I nostri corpi ricevono la vita dal profondo del nulla, esistere là dove non vi è nulla, è il significato della frase 'La forma è vuoto'. E il fatto che ogni cosa trae sostentamento dal nulla è il significato della frase 'Il vuoto è forma'. Sarebbe erratopensare che si tratti di due concetti distinti.”
    [Tag:corpo, nulla]
In evidenza