La caduta di Hyperion

Libro La caduta di Hyperion
Titolo: La caduta di Hyperion
Titolo originale: The Fall of Hyperion
Autore:Dan Simmons
Anno di prima pubblicazione: 1990
Acquista questo libro su
  • “Il dolore, scopre, ha una struttura. Ha una pianta. Ha disegni più intricati del guscio di un nautilus, tratti più barocchi della cattedrale gotica più ricca di contrafforti.”
    Dan Simmons
  • “Può Dio giocare con la sua stessa creatura un gioco significativo? Può, un creatore anche se limitato, giocare con la propria creatura un gioco significativo?”
    Dan Simmons
    [Tag:destino, dio]
  • “Forse grandi poteri sagomano il corso generale degli eventi, ma le personalità umane determinano ancora il proprio destino.”
    Dan Simmons
  • “I migliori mancano di convinzione, mentre i peggiori sono pieni di intensità appassionata.”
    Dan Simmons
  • “Alla fin fine, è tutto ciò che siamo, limpide pozze di autocoscienza fra scroscianti ondate di dolore.”
    Dan Simmons
  • “A quanto pare, ogni epocagravida di discordie e di pericoli produce un leader adatto ai tempi, un gigante politico la cui assenza, in retrospettiva, sembra inconcepibile nel momento in cui la storia di quei giorni viene scritta.”
    Dan Simmons
  • “Era una versione drammatica del caos totale, una definizione funzionale della confusione, una danza non coreografica di violenza disperata. Era la guerra.”
    Dan Simmons
    [Tag:guerra]
  • “Nel lungo spettacolo drammatico della storiaumana sono sicuro che sia esistito l’uomo capace di stare in piedi, sorpreso e nudo, davanti a due estraneivestiti, potenzialmente ostili e rivali, senza farsi piccolo piccolo, senza provare l’impulso a coprirsi i genitali e ingobbirsi, senza sentirsi totalmente vulnerabile e svantaggiato... ma di...” (continua)(continua a leggere)
    Dan Simmons
  • “Siamo destinati e progettati per portare con noi il dolore, stringendolo al ventre come il giovaneladro spartano che nascondeva un cucciolo di lupo, in modo che possa sbranarci le viscere.”
    Dan Simmons
  • “I sogni sono l’unica cosa che ci distingue dalle macchine.”
    Dan Simmons
In evidenza