• “Se pensi che un posto sia lontano, parti e pensaci mentre cammini.”
    Stefano Benni
    [Tag:agire, pensare]
  • “Se vedi una persona che non si rassegna alle cerimonie dei tempi, che prezioso e invisibile aiuta gli altri anche se questo non verrà raccontato in pubbliche manifestazioni, che non percorre i campi di battaglia sul bianco cavallo dell'indignazione, ma con pietà e vergogna cammina tra i feriti, ecco uno stregone.”
    Stefano Benni
    [Tag:magia]
  • “Le idee sono come le tette: se non sono abbastanza grandi si possono sempre gonfiare.”
    Stefano Benni
  • “Lo sport è uno dei due linguaggi interclassisti interrazziali e internazionali. L'altro è il danaro.”
    Stefano Benni
  • “Le creature alate che dipingo disprezzano ugualmente l'indifferenza di Dio e la malvagità di Satana, e sono tanto liberi e lontani dai loro supposti padroni celesti e infernali, quanto sono vicini e somiglianti agli uomini. Non vedoangeli, né diavoli. Solo dei servi.”
    Stefano Benni
    [Tag:umanità, angeli]
  • “Quando non c'è più nulla da sentire, non ascoltare più.”
    Stefano Benni
    [Tag:ascoltare]
  • “Il Grande Bastardo appare per lo più come variazione nell'intensità della luce, un calo improvviso, o un lampo, o la comparsa su un muro dell'ombra di qualcosa che non esiste.”
    Stefano Benni
  • “Per favore, non guardi così fissamente quelle ragazzine. Vuole che tutti si accorgano che siamo preti?”
    Stefano Benni
  • “Oggi il demonio si esprime correttamente in inglese e altre ventisette linguemoderne.”
    Stefano Benni
  • “Malgrado il buon numero ancora disponibile di città bombardate, revival neonazisti, retate di assessori, suicidi di licenziati, annunci di balzelli, massacri mafiosi, panorami di frattaglie e condanne a morte con moviola (nonché risse politiche e avanspettacoli culturali), niente sembrava più interessare i cittadini.”
    Stefano Benni
  • “Si potevano guardare le ballerine e gli strip senza musica, e questo secondoDon Biffero ridimensionava grandemente il peccato, perché il culo è opera del Signore, il sax del Diavolo.”
    Stefano Benni
    [Tag:peccato, culo, musica]
  • Ingegneri e metalmeccanici inventavano auto a energia isterica, alimentate dall'incazzatura degli ingorghi.”
    Stefano Benni
In evidenza