• “Vi sono donne, nel mondo, che ancora oggi vivono dietro la nebbia fitta di un velo e più che un velo è un lenzuolo che le copre dalla testa ai piedi come un sudario: per nasconderle alla vista di chiunque non sia il marito, un bimbo o uno schiavo senza vigore. Questo lenzuolo, che si chiami purdah o burka o pushi o kulle, o djellabah, ha due...” (continua)(continua a leggere)
    Oriana Fallaci
    [Tag:donne, islam]
  • “Abbiamo paura di non essere sufficientemente allineati, obbedienti, servili, e venire scomunicati attraverso l’esiliomorale con cui le democrazie deboli e pigre ricattano il cittadino. Paura di essereliberi, insomma. Di prendere rischi, di avere coraggio.”
    Oriana Fallaci
  • “Il cristianesimo insegna il perdono, la rinuncia ai beni terreni, e non si addice alla riscossa di una razza umiliata: chi è esasperato comprende meglio la legge dell’occhio per occhio, dente per dente.”
    Oriana Fallaci
  • “Nel Corano non v’è posto per il libero arbitrio, per la scelta, cioè per la libertà. Non v’è posto per un regime che almeno giuridicamente è basato sull’uguaglianza, sul voto, sul suffragio universale, cioè per la democrazia. Infatti quei due moderni concetti i mussulmani non li capiscono. Li rifiutano e invadendoci, conquistandoci, vogliono...” (continua)(continua a leggere)
    Oriana Fallaci
  • “Una montagna che da 1.400 anni non si muove, non cambia, non emerge dagli abissi della sua cecità. Insomma, l’Islam. I moderni concetti di libertà e di democrazia sono del tutto estranei al tessuto ideologico dell’Islam, del tutto opposti al dispotismo e alla tirannia dei suoi Stati teocratici. In quel tessuto ideologico è Dio che comanda, è Dio...” (continua)(continua a leggere)
    Oriana Fallaci
    [Tag:dio, islam]
  • “Sono dunque le donne più infelici del mondo, queste donne col velo. E il paradosso è che non sanno di esserlo perché non sanno ciò che esiste al di là del lenzuolo che le imprigiona.”
    Oriana Fallaci
  • “Cosa c’è di male a servirsi della fame come incentivo? Per fare un’automobile ci vuole il materiale grezzo, sì o no? L’uomo che ha fame e che è disposto a morire per un pezzo di pane è un materiale grezzo come il ferro che serve a costruire un’automobile. Noi lo plasmiamo con motivi ideali e ne facciamo un’automobile.”
    Oriana Fallaci
    [Tag:fame, ideali, miseria]
  • “Quando in nome della pace si cede alla prepotenza, alla violenza, alla tirannia, quando in nome della pace ci si rassegna alla paura, si rinuncia alla dignità e alla libertà, la pace non è più pace. È suicidio.”
    Oriana Fallaci
    [Tag:guerra, pace, paura]
In evidenza