L'uomo di neve

Libro L'uomo di neve
Titolo: L'uomo di neve
Titolo originale: Snømannen / The Snowman
Autore:Jo Nesbø
Anno di prima pubblicazione: 2007
Acquista questo libro su
  • “E' più malvagio togliere la vita a chi vuole vivere, o negare la morte a chi vuole morire?”
    Jo Nesbø
  • “Le storie interessanti non parlano mai dei successi continui, ma piuttosto delle sconfitte spettacolari.”
    Jo Nesbø
  • “Se ogni neonato era un miracolo di perfezione, la vita non era altro che un processo distruttivo.”
    Jo Nesbø
  • “La pazzia e il male sono due cosediverse? Oppure siamo stati noi a decidere che quando non capiamo più le ragioni della distruzione la chiamiamo pazzia? ”
    Jo Nesbø
  • “Quando arrivava al lavoro fissava i volti dei colleghi per indovinare le loro ansie, le debolezze, gli incubi, le illusioni, e ascoltava le loro stanche menzogne cercando di trovare un senso in quello che faceva.”
    Jo Nesbø
  • “Vorrei che potessimo ricominciare. Fingere che non sia successo niente.”
    Jo Nesbø
  • “Avere paura di quello che non si conosce è una reazionenaturale, e chi non ce l’ha non vive a lungo.”
    Jo Nesbø
  • “Qualche volta riusciamo a capire quello che stiamo cercando solo dopo averlo trovato.”
    Jo Nesbø
  • Onorevole è il suicidio nel momento in cui la malattia rende la morte preferibile alla vita.”
    Jo Nesbø
    [Tag:onore, suicidio]
  • “Cercava sempre di concedere agli altri una seconda possibilità di finire sul suo libro nero.”
    Jo Nesbø
  • “La disponibilità dei politici a fare i pagliacci nei talk show rappresentava la vittoria finale del governo del popolo: il popolo sul trono, e i politici come giullari di corte.”
    Jo Nesbø
  • “Cercò di capire se poteva esserefelice per lei, felice che la donna che aveva amato più di ogni cosa stesse bene con un altro uomo.”
    Jo Nesbø
  • “Se la fisica quantistica non ci spaventa, è perché non l’abbiamo capita.”
    Jo Nesbø
  • “L’unica cosa di cui devi avere paura sei tu stesso.”
    Jo Nesbø
  • “Il male non è una cosa, è un’assenza di cose.”
    Jo Nesbø
    [Tag:assenza, male]
  • “La fisica era una sorta di lingua speciale, con la quale si potevano raccontare soltanto le cose vere. ”
    Jo Nesbø
    [Tag:fisica]
  • “Prima l’amore fulgido, quello che fa bene. Poi quello oscuro, quello che fa male.”
    Jo Nesbø
    [Tag:amore, bene, male]
  • “La debole luce del mattino filtrava tra le veneziane dell’ufficio del capo dell’anticrimine, posandosi come uno strato grigio sui volti dei due uomini.”
    Jo Nesbø
    [Tag:mattina]
In evidenza