Iol diavolo e l'acqua santa

Iol diavolo e l'acqua santa
28 marzo 2014
25
26
27
mar
29
30
31
L'ipocrisia dei governanti, soprattutto di quelli che rappresentano nazioni (o isituzioni) di primo piano, è arcinota. Nondimeno lascia stupefatti che il presidente Obama, burattino delle big corporation statunitensi ebraico-massoniche, si rechi con così ostentata scioltezza nelle sacre stanze romane. Lui, favorevole all'aborto e a numerose altre pratiche distanti anni luce dall'insegnamento evangelico, più che al papa, dovrebbe far visita a un confessionale. D'altra parte sorprende (ma solo fino a un certo punto) che il papa lo riceva. Ormai, infatti, si sa molto bene che tra poteri forti l'intesa va al di là del bene e del male. Con la scusa che tutte le anime devono essere salvate e a nessuno si nega la possibilità di redimersi, in Vaticano mettono piede cani e porci, con tutti gli onori riservati ai grandi di questa terra.
Commenti sul focus
Altri focus su Papa Francesco

Frasi di Papa Francesco