Frasi di George Ivanovitch Gurdjieff

Immagine di George Ivanovitch Gurdjieff
Identikit e dati anagrafici
Nome
George Ivanovitch
Cognome
Gurdjieff
Nato
1872 a Alexandropol, Armenia
Morto
29 ottobre 1949 a Neuilly, Parigi
Sesso
maschile
Nazionalità
russa
Professione
scrittore, filosofo
Acquista libri di George Ivanovitch Gurdjieff su
Frasi, citazioni e aforismi di George Ivanovitch Gurdjieff
15 in italiano
Tutte le frasi di George Ivanovitch Gurdjieff
  • “Se aiuti gli altri, verrai aiutato. Forse domani, forse tra un centinaio d'anni, ma verrai aiutato. La natura deve pagare il debito. È una leggematematica e tutta la vita è matematica.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
  • “L’evoluzione può essere necessaria soltanto a colui che si renda conto della sua situazione e della possibilità di cambiarla, e si renda conto che ha dei poteri che non usa e delle ricchezze che non vede. Ed è nel senso della presa di possesso di questi poteri e di queste ricchezze che l’evoluzione è possibile.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
  • “Una percentuale considerevole della gente che incontriamo per via è vuota dentro, cioè, in realtà è già morta. È una fortuna per noi che non lo vediamo e non lo sappiamo. Se sapessimo quante di queste persone sono in realtàmorte e quante di queste personemorte governano le nostre vite, impazziremmo dall'orrore.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
  • “L’illusione suprema dell’uomo è la sua convinzione di poter fare. Tutti pensano di poter fare... ma nessuno fa niente. Tutto accade.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
    [Tag:agire]
  • “Prima di qualunque cambiamento poniti queste semplici domande:
    1) Perché sono qui?
    2) Vale la pena di restare?”

    George Ivanovitch Gurdjieff
  • “Eh sì, caro professore, il sapere e la comprensione sono due cose completamente differenti. Soltanto la comprensione può portare all’essere. Il sapere di per sé stesso non ha che una presenza passeggera: un nuovo sapere cacciavia il precedente, e, in fin dei conti, non è altro che del nulla versato nel vuoto.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
  • Un ragazzino provò un immenso dispiacere nel trovare la sua tartaruga a pancia all'aria, immobile e senza vita accanto allo stagno. Suo padre fece del suo meglio per consolarlo: "Non piangere, figliolo. Prepareremo un bel funerale per la signora Tartaruga; le costruiremo una piccola bara tutta foderata di seta e chiederemo al becchino di porre... (continua)(continua a leggere)
    George Ivanovitch Gurdjieff
    [Tag:delusioni]
  • “Non parlare mai di te senza concederti la possibilità di cambiare.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
    [Tag:cambiamento]
  • “Ti chiedo di non credere a nulla che non puoi verificare in prima persona.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
    [Tag:fiducia, verità]
  • Tratto caratteristico dell'uomo raffinato è la sua capacità di recitare alla perfezione qualsiasi parte voglia nella sua vita esteriore, mentre interiormente si mantiene libero.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
  • “Si racconta che un giorno due studenti della Via stavano discutendo dell'essereumano. Il primo diceva: 'L'uomo perviene alla Verità attraverso la ricerca e gli sforzi personali. Dalla sua ignoranza iniziale, egli si eleva per gradi fino alla conoscenza.' Il secondo diceva: 'L'uomo perviene alla verità solo se è guidato da maestri esperti.' I...” (continua)(continua a leggere)
    George Ivanovitch Gurdjieff
    [Tag:verità]
  • “Non può dirsi civile un paese in cui esista l'informazione.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
  • “Al di fuori delle agitazioni della vita esiste qualcos’altro che dovrebbe essere lo scopo e l’ideale di ogni uomo più o meno capace di pensare - e che questo ‘altro’ soltanto può rendere l’uomo veramente felice e offrirgli dei valori reali, invece di quei ‘beni’ illusori che, nella vita comune, gli vengono prodigati sempre e dovunque.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
    [Tag:esistenza, ideali]
  • “Tutto dipende da tutto, tutte le cose sono collegate, non vi è niente di separato. Tutti gli avvenimenti seguono dunque il solo cammino che possono prendere. Se le persone potessero cambiare, tutto potrebbe cambiare. Ma esse sono quelle che sono, e di conseguenza le cose, anche esse sono quelle che sono.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
  • “Il più grande errore è credere che l’uomo abbia un’unità permanente. Un uomo non è mai uno. Continuamente egli cambia. Raramente rimane identico, anche per una sola mezz’ora.”
    George Ivanovitch Gurdjieff
In evidenza