Un anno sull'Altipiano

Libro Un anno sull'Altipiano
Titolo: Un anno sull'Altipiano
Autore:Emilio Lussu
Anno di prima pubblicazione: 1938
Acquista questo libro su
  • “I comandanti non si sbagliano mai e non commettono errori. Comandare significa il diritto che ha il superiore gerarchico di dare un ordine. Non vi sono ordini buoni e ordinicattivi, ordini giusti e ordiniingiusti. L’ordine è sempre lo stesso. È il diritto assoluto all’altrui ubbidienza.”
    Emilio Lussu
  • Comandare significa saper comandare. Evitare cioè un cumulo di errori per cui si sacrificano inutilmente e si demoralizzano i nostri soldati.”
    Emilio Lussu
    [Tag:comandare, errori]
  • “Che cosa intendi tu per comandare? Io ho abbastanza esperienza e me ne son fatto un’idea chiara. Quando io, in guerra, ricevo un ordine, sono assalito dalla preoccupazione che possa essere un ordinesbagliato. Ne ho viste tante! E ne ho sentite tante da quando sono qui! E quando io stesso do un ordine, rifletto a lungo, nel timore di sbagliarmi.”
    Emilio Lussu
  • “La morte è un avvenimento normale e si muore senza spavento. Ma la coscienza della morte, la certezza della morte inevitabile, rende tragiche le ore che la precedono.”
    Emilio Lussu
  • “Che ne sarebbe della civiltà del mondo, se l’ingiusta violenza si potesse sempre imporre senza resistenza?”
    Emilio Lussu
  • “Sono ufficiale di carriera ed è probabile che anch’io avanzi ancora di grado. Ma le assicuro che le piú belle soddisfazioni della mia carriera sono come questa d’oggi. Noi siamo professionisti della guerra e non ci possiamo lamentare se siamo obbligati a farla. Ma, quando siamo pronti per un combattimento, e, all’ultimo momento, arriva l’ordine...” (continua)(continua a leggere)
    Emilio Lussu
    [Tag:guerra]
  • “I soldati non si ammutinano contro i comandanti di reggimento, di brigata, di divisione o di corpo d’armata. È contro i propri ufficiali diretti che essi, innanzi tutto, si rivoltano.”
    Emilio Lussu
  • “Questa certezza che la sua vita dipendesse dalla mia volontà, mi rese esitante. Avevo di fronte un uomo.”
    Emilio Lussu
  • “Ancora una volta, rimanevo solo io. Tutti se n’erano andati, ancora una volta. E ora dovevo cercare delle lettere, raccontare, spiegare. Non è vero che l’istinto di conservazione sia una legge assoluta della vita. Vi sono dei momenti, in cui la vita pesa piú dell’attesa della morte.”
    Emilio Lussu
    [Tag:memoria, morte, vita]
  • “Ma il terribile è che hanno verniciato la stessa nostra vita, vi hanno stampigliato sopra il nome della patria e ci conducono al massacro come delle pecore.”
    Emilio Lussu
In evidenza