Frasi di Norberto Bobbio

Immagine di Norberto Bobbio
Identikit e dati anagrafici
Nome
Norberto
Cognome
Bobbio
Nato
18 ottobre 1909 a Torino
Morto
9 gennaio 2004 a Torino
Sesso
maschile
Nazionalità
italiana
Professione
storico, filosofo
Segno zodiacale
Bilancia
Frasi, citazioni e aforismi di Norberto Bobbio
18 in italiano
Tutte le frasi di Norberto Bobbio
  • “Questa società italiana appare putrefatta e moralmente fiacca. Tutta, non soltanto il governo e il sottogoverno: tra chi sta dentro il palazzo e chi sta fuori c'è una corrispondenza. La corruzione dei politici e dei loro manager è una costante della vita politica italiana e forse non soltanto italiana: nasce soprattutto dal bisogno di procurarsi...” (continua)(continua a leggere)
    Norberto Bobbio
  • “I nostri diritti non sono altro che i doveri degli altri nei nostri confronti.”
    Norberto Bobbio
  • “I due mali contro cui la ragione filosofica ha sempre combattuto - e deve combattere ora più che mai - sono da un lato il non credere a nulla; dall'altro la fedecieca.”
    Norberto Bobbio
  • “Oggi, più che mai, le persone colte hanno il dovere di seminaredubbi, non di raccoglierecertezze.”
    Norberto Bobbio
  • “Ho imparato a rispettare le idee altrui, a capire prima di discutere, a discutere prima di condannare.”
    Norberto Bobbio
  • “Quando non si vede bene cosa c’è davanti, viene spontaneo chiedersi cosa c’è dietro.”
    Norberto Bobbio
    [Tag:inganno]
  • “Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccoglierecertezze.”
    Norberto Bobbio
  • “La maggior parte degli uomini di oggi non sono tanto atei o non credenti quanto increduli. Ma colui che è incredulo non è fuori dalla sfera della religione. Lo stato d'animo di chi non appartiene più alla sfera del religioso non è l'incredulità ma l'indifferenza in non saper che farsene di queste domande. Ma l'indifferenza è veramente la morte...” (continua)(continua a leggere)
    Norberto Bobbio
  • “I diritti dell'uomo, anche se sono stati considerati sin dall'inizio naturali, non sono stati dati una volta per sempre.”
    Norberto Bobbio
  • “Se l'umanità non progredisce nella stessa misura in tutte le parti del mondo la responsabilità non è della scienza, ma dell'ignoranza dei benefici che se ne possono trarre e delle cattive sceltepolitiche.”
    Norberto Bobbio
  • “Se vi è un elemento caratterizzante delle dottrine e dei movimenti che si sono chiamati e sono stati riconosciuti universalmente come sinistra, questo è l'egualitarismo, inteso, ancora una volta, non come l'utopia di una società in cui tutti gli individui sono uguali in tutto, ma come tendenza a rendere eguali i diseguali.”
    Norberto Bobbio
  • “Quando si mette in questione la cosiddetta avalutatività della scienza e si dice che la scienza è ideologica si dice un'idiozia. La scienza come tale non è né capitalistica né comunistica né feudale né borghese. Ciò che può essere capitalistico o comunistico è l'uso della scienza. La scienza è neutrale; lo scienziato può anche non esserlo.”
    Norberto Bobbio
  • “Ho sempre considerato la sfera del diritto e quella della politica come due facce della stessa medaglia. Il mondo delle regole e il mondo del potere: il potere che crea le regole, le regole che trasformano il potere di fatto in un potere di diritto.”
    Norberto Bobbio
  • “Se di due persone che osservano da lontano una figura, uno dice che è un uomo, l'altro che è un cavallo, prima di congetturare che entrambi non sappiano distinguere un uomo da un cavallo, è lecito pensare che abbiano visto un centauro (semmai si potrebbe sostenere che siccome il centauro non esiste, si sono sbagliati tutti e due).”
    Norberto Bobbio
  • “Diffidate di un filosofo che sa di sapere.”
    Norberto Bobbio
  • “Fra i malanni della nostra democrazia l'estensione sempre più ampia di zone di potereocculto non è dei meno gravi.”
    Norberto Bobbio
  • “La storiaumana, tra salvezza e perdizione, è ambigua. Non sappiamo neppure se siamo noi i padroni del nostro destino.”
    Norberto Bobbio
  • “È chiaro che l'ideale della totale libertà non esiste in nessuna società. Insomma, ci sono maggiori e minori approssimazioni a questa idea della società libera.”
    Norberto Bobbio
In evidenza