Frasi di Sir Arthur Conan Doyle

Immagine di Sir Arthur Conan Doyle
Identikit e dati anagrafici
Nome
Arthur
Cognome
Conan Doyle
Titolo
Sir
Nato
21 maggio 1859 a Edimburgo
Morto
7 luglio 1930 a Crowborough, Sussex
Sesso
maschile
Nazionalità
scozzese
Professione
poeta, scrittore, medico
Segno zodiacale
Gemelli
Acquista libri di Sir Arthur Conan Doyle su
Frasi, citazioni e aforismi di Sir Arthur Conan Doyle
130 in italiano
Tutte le frasi di Sir Arthur Conan Doyle
  • “Un'eccezione dimostra la falsità della regola.”
    Sir Arthur Conan Doyle
  • “Pesanti nuvoloni neri si muovevano lentamente nel cielo e non ci si vedeva a un tiro di schioppo.”
    Sir Arthur Conan Doyle
  • “Per questa sera, non c’è altro da dire o da fare, quindi mi passi il violino e cerchiamo di dimenticare per mezz’ora questo tempo deprimente e l’ancor più deprimente comportamento dei nostri simili.”
    Sir Arthur Conan Doyle
  • “Chi ruba il cucciolo della tigre è in pericolo, ma lo è anche colui che ruba le illusioni di una donna.”
    Sir Arthur Conan Doyle
  • “Nulla è più innaturale dell’ovvio.”
    Sir Arthur Conan Doyle
    [Tag:realtà, verità]
  • “La vita è infinitamente più bizzarra di qualsiasi fantasia l’uomo possa concepire.”
    Sir Arthur Conan Doyle
  • “Per trovare gli effetti più strani e le combinazioni più straordinarie, bisogna rivolgersi alla vita stessa, che è sempre infinitamente più originale di qualsiasi volo di fantasia.”
    Sir Arthur Conan Doyle
  • “Le fesserie sono meglio degli errori.”
    Sir Arthur Conan Doyle
  • “Ho visto troppe cose per non sapere che la sensazione di una donna può essere più valida delle conclusioni raggiunte con un ragionamento analitico.”
    Sir Arthur Conan Doyle
    [Tag:donne, intuito]
  • “Lei ha il gran dono del silenzio, Watson [...], il che fa di lei un compagno impareggiabile.”
    Sir Arthur Conan Doyle
In evidenza