Frasi di Oliver Sacks

Immagine di Oliver Sacks
Identikit e dati anagrafici
Nome
Oliver
Cognome
Sacks
Nato
9 luglio 1933
Morto
30 agosto 2015
Sesso
maschile
Nazionalità
britannica
Professione
scrittore, medico (neurologo)
Segno zodiacale
Cancro
Acquista libri di Oliver Sacks su
Frasi, citazioni e aforismi di Oliver Sacks
16 in italiano
Tutte le frasi di Oliver Sacks
  • “Convinto che la visita fosse finita, si guardò intorno alla ricerca del cappello. Allungò la mano e afferrò la testa di sua moglie, cercò di sollevarla, di calzarla in capo. Aveva scambiato la moglie per un cappello! La donna reagì come se fosse abituata a cose del genere.”
    Oliver Sacks
  • “La creatività coinvolge la profondità di una mente e molti, molti livelli inconsci.”
    Oliver Sacks
  • “La scrittura, che è uno strumento culturale, è evoluta avvantaggiandosi della preferenza dei neuroni inferotemporali per certe forme.”
    Oliver Sacks
  • “A un afasico non si può mentire. Egli non riesce ad afferrare le tue parole, e quindi non può esserne ingannato; ma l’espressione che accompagna le parole, quell’espressività totale, spontanea, involontaria che non può mai essere simulata o contraffatta, come possono esserlo, fin troppo facilmente, le parole... tutto questo egli lo afferra con...” (continua)(continua a leggere)
    Oliver Sacks
  • “Gli animali si ammalano, ma solo l’uomo cade radicalmente in preda alla malattia.”
    Oliver Sacks
  • “Il linguaggio, questa invenzione squisitamente umana, può consentire quello che, in linea di principio, non dovrebbe esserepossibile. Può permettere a tutti noi – perfino a chi è cieco dalla nascita – di vedere con gli occhi di un altro.”
    Oliver Sacks
    [Tag:linguaggio]
  • “Una malattia non è mai semplicemente una perdita o un eccesso, che c’è sempre una reazione, da parte dell’organismo o dell’individuo colpito, volta a ristabilire, a sostituire, a compensare e a conservare la propria identità, per strani che possano essere i mezzi usati.”
    Oliver Sacks
    [Tag:malattia]
  • “La musica non è altro che aritmetica inconscia.”
    Oliver Sacks
    [Tag:inconscio, musica]
  • “Le allucinazioni sono diverse dall’immaginazione e molto più simili alla percezione.”
    Oliver Sacks
  • “L’origine della scrittura e della lettura non può essere interpretata come un adattamento evolutivo diretto. Essa dipende dalla plasticità del cervello, e dal fatto che anche nell’arco della breve durata della vitaumana, l’esperienza – la selezione esperienziale – è un agente di cambiamentopotente come la selezione naturale.”
    Oliver Sacks
  • “Da questo caos visivo, complesso e mutevole, dobbiamo estrarre invarianti che ci permettano di dedurre o ipotizzare la natura dell’oggetto.”
    Oliver Sacks
    [Tag:realtà, vista]
  • “Perché ogni cultura a noi nota ha cercato e trovato sostanze allucinogene, e se ne è servita prima di tutto a fini sacramentali?”
    Oliver Sacks
    [Tag:culto, cultura, droga]
  • “Quando si tratta di allucinazioni siamo passivi e inermi. Esse ci accadono in modo autonomo: appaiono e scompaiono quando vogliono loro, e non quando vogliamo noi.”
    Oliver Sacks
  • “È con la nostra faccia che affrontiamo il mondo, dal momento della nascita a quello della morte. È su di essa che sono impressi la nostra età e il nostro sesso. Le emozioni – quelle esplicite e istintive di cui scrisse Darwin, e anche quelle nascoste o rimosse di cui parlò Freud.”
    Oliver Sacks
    [Tag:emozioni, faccia]
  • “Le neuroscienze hanno confermato che il cervello ha più capacità di riparazione e rigenerazione di quanto si pensasse un tempo.”
    Oliver Sacks
    [Tag:cervello, scienza]
  • “Vuoi in senso filosofico (kantiano) vuoi in senso empirico ed evolutivo, il giudizio è la nostra facoltà più importante.”
    Oliver Sacks
In evidenza