Frasi di Milena Vukotic

Frasi, citazioni e aforismi di Milena Vukotic
10 in italiano
Tutte le frasi di Milena Vukotic
  • “- Giovanna: Aaaaaaaaaaah! La sventura si è abbattuta su questa casa come nella 128a puntata di Falcon Crest.
    - Altomare: Ah, e ci sò volute 128 puntéte di Crost e crest come chézzo si chiema! Per capire la iella di questa chésa!”

    Milena Vukotic - Giovanna Secca
    Lino Banfi - Altomare Secca
    [Tag:sfortuna]
  • “- Non ti senti anche tu così a volte?
    - Devi essere un po' meno generica tesoro, così come?
    - Come se fosse tutto finito troppo presto.”

    Ksenia Rappoport - Lara
    Milena Vukotic - Alberta
    Ksenia Rappoport - Lara
    [Tag:fine, sensazioni]
  • “- Fantozzi: Pina scusami, ma tu per me, che cos'è, che cos'è che senti eh?
    - Pina: Io Ugo per te provo solo...
    - Fantozzi: Eh lo so, lo so, provi solo un po', un po' di tenerezza...
    - Pina: No, Ugo, solo un po' di pena.”

    Paolo Villaggio - Rag. Ugo Fantozzi
    Milena Vukotic - Pina Fantozzi
  • La tv è stata la prima a darmi delle opportunità quando sono tornata a Roma dalla Francia, dove facevo la ballerina classica nella compagnia internazionale “Grand Ballet du Marquis De Cuevas” e in quella di Roland Petit.
    Milena Vukotic
  • “'Le casalingue'... Ugo ma c'è un errore di ortografia...”

    Milena Vukotic - Pina Fantozzi
  • “Il mestiere d’attore, se lo si vuole fare bene, obbliga già a darsi delle regole, ma la danza è molto peggio: la disciplina è ferrea, quasi militare.”
    Milena Vukotic
  • “Il mondo del cinema e quello del teatro sono strani. Si vive insieme per un lungo periodo, si condividono tante cose, e quando arriva l’ultima data del tour o l’ultima scena del film, ci si ripromette di rincontrarsi, ci si scambiano i numeri di telefono. Poi ognuno viene riassorbito dai propri impegni e passano anni senza che si riesca a...” (continua)(continua a leggere)
    Milena Vukotic
  • “E' veramente un luogo comune pensare che il cinema sia più facile! A volte capita di girare per prima una delle ultime scene, o di dover interrompere per un certo tempo la stessa scena per riprenderla successivamente. E là - è una sfida - tu devi, in quell'istante, tenere insieme il personaggio, concentrarti, ed esprimere un piccolo universo.”
    Milena Vukotic
  • A me piace il cinema, mi affascina, mi attira proprio per il suo procedere frammentato, in sequenza. A teatro, in fondo, quando hai studiato bene il testo e hai armonizzato i tempi con gli altri attori della compagnia, la cosa in un certo senso fila via liscia, "va da sé".
    Milena Vukotic
    [Tag:cinema, teatro]
  • “- Secondo te chi è più infelice, uno sceneggiatore o un critico cinematografico?
    - Le loro mogli.”

    Jean-Louis Trintignant - Enrico, lo sceneggiatore
    Milena Vukotic - Emanuela
    [Tag:cinema, moglie]
In evidenza