Frasi di Sebastiano Vassalli

Immagine di Sebastiano Vassalli
Identikit e dati anagrafici
Nome
Sebastiano
Cognome
Vassalli
Nato
24 ottobre 1941 a Genova
Morto
27 luglio 2015
Sesso
maschile
Nazionalità
italiana
Professione
scrittore
Segno zodiacale
Scorpione
Acquista libri di Sebastiano Vassalli su
Frasi, citazioni e aforismi di Sebastiano Vassalli
24 in italiano
Tutte le frasi di Sebastiano Vassalli
  • Nel presente non c’è niente che meriti d’essere raccontato. Il presente è rumore: milioni, miliardi di voci che gridano, tutte insieme in tutte le lingue e cercando di sopraffarsi l’una con l’altra, la parola “io”. Io, io, io… Per cercare le chiavi del presente, e per capirlo, bisogna uscire dal rumore: andare in fondo alla notte, o in fondo al... (continua)(continua a leggere)
    Sebastiano Vassalli
  • “Finché continueranno ad esserci degli uomini ci saranno i Gesucristi e le Gesucriste.”
    Sebastiano Vassalli
  • “[Con la lettura] mi abituai a guardare il mondo con cento occhi, anziché con i miei due soli, e a sentire nella mia testa cento pensieri diversi, anziché il mio solo pensiero.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:leggere, lettura]
  • “Mattio credeva di dover salvare il mondo e morì per salvarlo: lo salvò? Chissà. Il senso pratico – il «buon senso», a cui la maggior parte delle persone crede di ispirare le proprie azioni – ci induce a sorridere di una simile ipotesi; ma nel mondo governato dal buon senso, per nostra fortuna, di tanto in tanto affiorano degli uomini che ci...” (continua)(continua a leggere)
    Sebastiano Vassalli
  • “Chi non ha un nome, e non può scrivere il suo nome, non muore in eterno.”
    Sebastiano Vassalli
  • “L’unica cosa che il tempo non è riuscito a far sparire del tutto, nel caso di Mattio come in quello di Gesù di Nazareth, è una traccia che gli uomini – no tutti, fortunatamente, ma nemmeno pochi! - si lasciano dietro come le lumache si lasciano la bava, e che è il loro segno più tenace e incancellabile. Una traccia di parole, cioè di niente.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:memoria, parole]
  • “Che folliacredere che per milioni di mondi, o per un mondo solo, potesse bastare un solo redentore!”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:dio, popoli]
  • “Tutte le minoranze rivoluzionarie, da che mondo è mondo, hanno sempre parlato linguaggi fumosissimi: tanto più ermetici, e magniloquenti, e incomprensibili alla generalità delle persone, quanto più grandi e sinceri erano l’entusiasmo di chi parlava, e la sua fede — anzi, la sua assoluta certezza — di trovarsi dalla parte della ragione e...” (continua)(continua a leggere)
    Sebastiano Vassalli
  • “Aveva sempre visto, in tutte le adolescenti della valle, le comari che poi sarebbero diventate: intriganti, pettegole, aggressive, maligne come le loro madri e le loro nonne.”
    Sebastiano Vassalli
  • “Ciò che lui stava sperimentando in quel momento e per la prima volta, era proprio la banalità dell’amore.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:amore, banalità]
  • “La pietà della gente per il prossimo, nel novantanove per cento dei casi e forse più, è pietà di se stessi.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:pietà]
  • “Dove ci porterà, alla fine, questa ricerca dei soldi e del benessere, che ci fa devastare il mondo in cui siamo nati?”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:avidità]
  • “Il nostro tempo: il tempo degli uomini che cercavano di dare un senso a quello che facevano, probabilmente è finito.”
    Sebastiano Vassalli
  • “L’Europa potrà tornare a essere il centro del mondo se riuscirà ad accordare tra loro le sue molte anime, come si accordano gli strumenti di un’orchestra perché suonino tutti insieme una sola musica. La musica del futuro.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:europa, popoli]
  • “La storia è un racconto, e la verità non la regala nessuno. Bisogna cercarla.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:storia, verità]
  • “Ma chi, oggi, guarda ancora le stelle? Gli uomini che vivono nel presente sono attratti da certi specchi di vetro, grandi e piccoli, dove si muovono le loro parole e le loro ombre. Come il protagonista di un’antica favola: Narciso, si sono innamorati di se stessi e trascorrono le loro vite in quel modo.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:narcisismo]
  • “Forse ci sono dei periodi, nella nostra storia, in cui per guardare avanti bisogna voltarsi.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:passato, storia]
  • “Il lavoro è l'ultima risorsa dei coglioni! È l'ultima speranza dei falliti, ricordatene! Tieni la fronte alta e la schiena dritta e non lavorare mai, per nessun motivo e nemmeno per fame.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:lavorare, lavoro]
  • “I libri rappresentano il più grande sogno che l'umanità abbia mai sognato, dai tempi di Omero fino ai nostri giorni. Grazie a loro, possiamo viaggiare nello spazio e nel tempo; possiamo conoscere, oltre alla nostra piccola storia, tante storie che altrimenti non conosceremmo mai; possiamo vivere qualsiasi vicenda, anche straordinaria e anche...” (continua)(continua a leggere)
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:conoscenza, libri]
  • “Gli uomini, senza la lettura, non conoscono che una piccolissima parte delle cose che potrebbero conoscere. Credono di essere felici perché fottono, si riempiono le pance di cibo e di vino e addolciscono le loro vite con questi piaceri, assolutamente uguali per tutti; ma la lettura gli darebbe cento, mille vite, e una sapienza e un dominio sulle...” (continua)(continua a leggere)
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:leggere, lettura]
  • “C'è sempre, arriva sempre nella vita di un uomo che abbia avuto in gioventù un forte stimolo ideale, il momento in cui si prende atto definitivamente, senza più speranze né illusionisogni, dell'inerzia delle cose e del mondo. Il momento in cui si capisce che la fede non smuove le montagne; che le tenebre prevarranno sempre sulla luce,...” (continua)(continua a leggere)
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:delusioni, ideali]
  • “Noi uomini misuriamo il tempo col sole e con i cicli della luna, con i chiodi piantati nel tempio di Northia, con i calcoli dei sacerdoti che stabiliscono la lunghezza esatta di un secolo; ma qual è il tempo dei fiori, e qual è il tempo dei ragni? Esiste un tempo anche per loro, o non dovremmo dire piuttosto che ogni fiore di una determinata...” (continua)(continua a leggere)
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:tempo]
  • “Che memoria può avere la notte dei suoi insetti? E che memoria può avere, il tempo, degli uomini che lo fanno esistere, senza la scrittura?”
    Sebastiano Vassalli
  • “È qui infatti, nelle liti di cortile, che l'odioumano si raffina e si esalta fino a raggiungerevette insuperabili, diventa un assoluto. È l'odio puro: astratto, disincantato, disinteressato; quello che muove l'universo, e che sopravvive a tutto.”
    Sebastiano Vassalli
    [Tag:litigi, odio]
In evidenza